NewsTerritorio

Nube tossica in Lomellina, il Parco chiede di partecipare ai tavoli con Arpa e Ats

MAGENTA – Sarebbero almeno tre i Comuni nel Parco del Ticino interessati dalla nube tossica sprigionata dall’incendio nella ditta di rifiuti Eredi Bertè di Mortara. Si tratta di Vigevano, Cassolnovo e Gambolò, ma anche parte dell’area protetta potrebbe essere stata intaccata. Per questo motivo il Consiglio di Gestione del Parco del Ticino ha inviato ieri  una lettera ad Arpa e Ats per conoscere i dati dei rilevamenti che stanno effettuando nell’area interessata dall’incendio, ma soprattutto per chiedere di partecipare ai tavoli tecnici  e istituzionali che sono stati o saranno presto avviati. “Prima di intraprendere qualsiasi azione – ha dichiarato il presidente del Parco del Ticino, GianPietro Beltrami (nella foto con il pavese Fabrizio Fracassi) – vogliamo conoscere le conseguenze effettive di questo disastro ambientale per i nostri Comuni e per l’area protetta. Per questo motivo abbiamo scritto nei giorni scorsi ad Arpa e Ats affinché ci vengano forniti i dati delle centraline.  Nel frattempo, sarà individuato un avvocato penalista esperto in tematiche ambientali affinché assista l’Ente e valuti le opportune azioni da intraprendere”.

 

 

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi