Novara: il Movimento 5 Stelle insorge. “La città è nel caos, servono misure emergenziali per la gestione del traffico”

211

NOVARA – Servono misure urgenti e risolutive per far fronte all’enorme flusso di automezzi in transito a Novara che causano lunghi ingorghi e creano, tra l’altro, ritardi ai cittadini che si recano a lavoro e nelle strutture mediche.

Le troppe criticità delle infrastrutture cittadine stanno provocando enormi disagi alle persone che percorrono le arterie principali della nostra città, i tempi di percorrenza sono aumentati in maniera esponenziale e tutto ciò non è assolutamente tollerabile.

Per questo il M5S di Novara ha presentato un’interrogazione e una mozione urgente all’assessore competente, per chiedere come l’amministrazione Canelli intenda arginare la grave situazione.

 

Allo stesso tempo, i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle, Mario Iacopino e Francesco Renna, lanciano due proposte da attivare subito:

  • Bus gratuiti fino al 31 dicembre 2022 per sostenere e incrementare l’utilizzo del trasporto pubblico.
  • Incentivi economici per chi utilizza mezzi alternativi alle autovetture; ad esempio, come il bike to work, bike to school, car sharing e car pooling.

L’incapacità politica dimostrata dall’amministrazione è sotto gli occhi di tutti. Ribadiamo che la poca attenzione alla mobilità sostenibile, la mancata programmazione della manutenzione delle infrastrutture non debbano in nessun modo ricadere sui cittadini di Novara e provincia.

 

 

Articolo precedenteTerre d’Oltrepo: la vendemmia fa i conti con la siccità e la grandine. Pigiati 272 mila quintali d’uva
Articolo successivoCon “Intrecci” domenica ritorna la pedalata del progetto “IN-ATTESA”