Novara, 82 famiglie hanno accolto i profughi ucraini

127

 

NOVARA In quattro giorni 82 famiglie hanno dato risposta positiva all’appello lanciato dal Comune di Novara per rispondere all’emergenza abitativa per i profughi provenienti dall’Ucraina: appartamenti liberi o camere disponibili nelle case dove vivono i proprietari, per un totale di circa 150 posti letto.

A gestire la raccolta delle disponibilita’ e’ il Centro Servizi per il Territorio, struttura di supporto al mondo del volontariato. Un’onda di solidarieta’ che sta consentendo di affrontare gli arrivi che si susseguono a ritmo elevato nella citta’ piemontese. Il Comune di Novara attraverso i Servizi sociali, sta contattando una a una le persone che hanno dato la loro disponibilita’ all’accoglienza e sta provvedendo via via ad assegnare i posti. In parallelo il Cst ha promosso una raccolta fondi presso la Fondazione Comunita’ Novarese che in pochissimi giorni ha gia’ raccolto oltre 15 mila euro.

Articolo precedente+In Lombardia continuano a calare gli studenti in quarantena
Articolo successivoPensionato milanese 87enne disperso nel Lecchese: attive le ricerche