Non solo 8 marzo, un mese di eventi ‘in rosa’ nel calendario di Magenta

    93

    Dall’1 al 30, decine di appuntamenti dedicati alla donna e al suo universo

    MAGENTA – Non solo 8 marzo, il contenitore di eventi ideato per la festa della Donna 2017, è stato appena presentato nel palazzo comunale di piazza Formenti dal sindaco Marco Invernizzi, dall’assessore Marzia Bastianello e dalle associazioni impegnate e coinvolte dall’Amministrazione.

    “Un modo concreto per uscire da certa retorica che di solito avvolge eventi del genere”, ha esordito il sindaco Invernizzi. “Siamo convinti che l’evoluzione di una società qualunque non possa che passare da loro, problema che resta irrisolto. Non inganni il loro protagonismo, nel quale c’è ancora poco della cultura femminile. Ci sono femminicidi e violenze sulle donne, fisica e psicologica. I numeri del nostro Sportello dedicato a loro ce lo dimostra in modo chiaro. Noi quindi, accanto ai problemi che riguardano il femminile, cerchiamo di far emergere e mettere al centro la donna con la sua cultura. Grazie, quindi, a chi ha elaborato questo fitto programma”.

     

    8marzo3

    8marzo1

     

    IL PROGRAMMA

    Gli eventi organizzati copriranno praticamente l’intero mese di marzo, da mercoledì 1  giovedì 30, per un totale di 27 eventi dei più vari generi.

    “Il programma tocca la femminilità in tutte le sue multiformi espressioni”, ha continuato l’assessore Marzia Bastianello, “a partire dalla presenza di Ottavia Piccolo a casa Giacobbe, con l’associazione Pyari Onlus. Abbiamo poi deciso di bloccare casa Giacobbe, per 1 settimana, con l’obiettivo di farla diventare la Casa delle Donne. Partiremo il 5 marzo con Radio Magenta, Danza Controvento, centro Zen e diversi altri. Prevediamo anche corsi di trucco. Avremo lezioni di yoga, di pilates, letture con Telefono Donna e il centro Antiviolenza. Ci sarà anche un flash mod da piazza Liberazione sino a casa Giacobbe. Sabato 11 marzo sarà a Magenta Deborah Beretta, che sta combattendo la sua battaglia contro il cancro al seno.  Parallelamente, avanziamo col Progetto Donna assieme al comune di Abbiategrasso e all’associazione Lule. Proporremo anche spettacoli in cui non si parlerà solo di violenza, ma perché le donne si trovino e sorridano, divertendosi. Giovedì 30 marzo concluderemo con Progettiamo Insieme la Casa, un incontro sempre in casa Giacobbe con delle professioniste che tratteranno il tema dell’abitare”, ha concluso l’assessore.

    L’obiettivo del Comune è anche quello di diffondere la conoscenza del centro antiviolenza attivo a Magenta. Nel 2015 il Centro Antiviolenza ha affrontato 56 casi, nel 2016 ce ne sono invece stati 72, prevalentemente di età tra i 40 e i 55 anni.

    8marzo 2

     

    Articolo precedenteTutto esaurito, da Hammy, per il primo aperitivo con polpo e bollicine
    Articolo successivoIl ‘Proust’ del mese: Franca Galeazzi incontra Luca Malini, libraio/editore de ‘La Memoria del Mondo’