Economia/LavoroNews

Noi lombardi primi ANCHE nell’agroindustria: vale 14.2 miliardi di euro

L'assessore regionale Fabio Rolfi in visita alla San Carlo

 

MILANO  “L’agroindustria lombarda vale 14,2 miliardi di euro, il 15% del totale nazionale, con un export da 7 miliardi l’anno, il 16% del nazionale. Milano è terra di imprenditori che hanno avuto la capacità di conquistare i mercati internazionali portando il Made in Italy nel mondo. Ascoltandoli possiamo capire la direzione del mercato e calibrare misure per il futuro che possano essere efficaci per tutto il settore primario”. Lo ha detto l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi, che ieri a Milano ha effettuato la quarta tappa del programma di visite delle più importanti industrie lombarde dell’alimentazione e bevande. L’assessore è stato alla Beretta di Trezzo sull’Adda e alla San Carlo nella città di Milano.

La provincia di Milano è la prima in Lombardia nel settore della trasformazione: conta 2.397 industrie alimentari e delle bevande su 8.150 presenti in Lombardia. In questa provincia, i settori con più aziende sono quelli dei prodotti da forno (1.526) e della lavorazione carni (167), seguiti da quelli dell’industria lattiero casearia (138).

“L’industria agroalimentare – ha aggiunto l’assessore – dà lavoro a 70.000 persone in Lombardia, a Milano 17.000. È la parte finale di una filiera che guiderà la ripresa post Covid. Qualità e sicurezza alimentare sono alla base delle scelte del consumatore e le aziende lombarde sono in prima linea a livello internazionale”.

“Ho visto – ha concluso Rolfi – grandi investimenti e grande propensione all’innovazione. Milano è terra di grandi prodotti alimentari e lo sarà anche nel futuro grazie a progetti di sostenibilità ambientale dei cicli produttivi e di comunicazione efficace”.

“Siamo felici – ha dichiarato Susanna Vitaloni, vicepresidente e Amministratore delegato di San Carlo – di partecipare a #viaggionelMadeinItaly, il programma di visite alle aziende lombarde del settore alimentare dell’assessore regionale Rolfi”. “Crediamo – ha continuato – che il dialogo tra istituzioni regionali e imprese del territorio costituisca non solo un’importante occasione di confronto, ma permetta di rafforzare i legami esistenti e di creare valore per la nostra regione. La nostra azienda nasce nel 1936 a Milano, diventando negli anni leader di mercato ed una delle principali realtà europee degli snack salati”.

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi