CronacaNews

No Tangenziale presenti in massa al secondo festival di Cassinetta: “Continueremo a lottare, nonostante tutto”

Dibattiti, mercatino e tanto altro nella giornata di domenica

CASSINETTA – Cassinetta di Lugagnano è stata teatro del secondo festival No Tangenziale. Bancarelle delle aziende agricole, dibattiti e voglia di continuare a lottare nonostante tutto domenica scorsa. Nonostante l’opinione pubblica sembri sempre più favorevole alla superstrada di collegamento Vigevano – Abbiategrasso – Magenta – Malpensa e la classe politica abbia tutta l’intenzione di spingere affinché si realizzi. Agnese Guerreschi è uno dei volti storici dei No Tangenziale. Ha sempre lottato considerando questa strada ‘inutile’ e assicura che continuerà a farlo. “Anche in passato ci sono stati momenti difficili – ha detto – momenti in cui sembrava che la strada si dovesse fare da un momento all’altro. Eppure, alla fine, non si è mai fatta”. Secondo Guerreschi è difficile dimostrare l’utilità di un’arteria simile, soprattutto dopo che dal progetto originario è stato stralciato il collegamento verso Milano. Quello più importante. Quello dove il traffico è imponente. “La strada non risolverà i problemi – continua – Le code rimarranno per il semplice motivo che la strada non andrà a Milano. Noi siamo favorevoli alla realizzazione di una circonvallazione a Robecco, ma a Robecco vogliono la superstrada che non risolverà i loro problemi e andrà a devastare la campagna”. Ci sono poi gli imprenditori. Quelli che creano posti di lavoro. Sono anche a Cassinetta di Lugagnano e sono in molti a lamentarsi per la mancanza di infrastrutture adeguate, cosa che rende il loro lavoro sempre più complicato. “E’ appunto per quello che ribadiamo la necessità di una circonvallazione – aggiunge – E poi il problema non è solo quello. A Magenta le arterie di collegamento ci sono, ma le aziende hanno chiuso e per altri motivi. Non certo quello dell’assenza di infrastrutture. Secondo noi è fondamentale sistemare le reti ferroviarie che versano in condizioni pietose. E’ questo che dobbiamo fare al più presto”.

Graziano Masperi

Tag
Vedi Altro

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi