‘++Niguarda, intervento straordinario: robot chirurgo rimuove tumore a donna 83enne

    90

     

     

    MILANO  Un ‘robot chirurgo’ e una speciale cannula aspirante. Sono gli strumenti utilizzati da un’équipe dell’ospedale Niguarda di Milano per rimuovere un tumore al rene lungo oltre 20 centimetri ed esteso fino al cuore. Lo hanno fatto senza aprire né torace né addome, in maniera mininvasiva, scegliendo la via della chirurgia ‘senza cicatrici’ per una paziente fragile. Età: 83 anni. Oggi l’ospedale racconta l’impresa e assicura che si tratta di un “intervento mai tentato al mondo”. Una prima in sala operatoria.
          Urologi e cardiochirurghi hanno operato in maniera congiunta con una tecnica studiata ad hoc, combinando l’utilizzo del robot chirurgico e della cannula aspirante, inserita dalla giugulare per arrivare al cuore. Una tecnica ‘su misura’ per un intervento delicato e complesso: il tumore dalla vena renale aveva infiltrato completamente la vena cava per risalire fino all’atrio destro del cuore. Vista l’età e le condizioni di fragilità della paziente, si è scelto di accantonare la ‘chirurgia open’.
          L’intervento record è durato 9 ore e ha visto alternarsi al tavolo operatorio l’équipe degli urologi e quella dei cardiochirurghi. Missione: mettere la donna fuori pericolo.
    Articolo precedenteIl nostro ‘compare’ Vincenzo Sofo aderisce a Fratelli d’Italia
    Articolo successivoA Milano Orfeo ed Euridice nella giungla di plastica con i Duperdu – di Alessandra Branca