Nel panorama politico del Magentino irrompe Ultima Legione

    142

    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA MAGENTA – Da oltre due anni, nel panorama politico Italiano è presente una Nuova Realtà che non fa mistero del suo essere una forza con connotati dichiaratamente Nazionalisti: questa è Ultima Legione, nel nome è già racchiusa l’essenza stessa di quello spirito cameratesco che contraddistingueva il soldato legionario dell’antica Roma e che oggi viene ripreso dai militanti di questa formazione politica, di cui ne sono l’espressione più diretta, consolidati dalla consapevolezza che ciascuno può contare sull’appoggio dell’altro, con un lavoro di squadra efficiente. Milizia che comprende sia giovani studenti che veterani dell’ormai lontano MSI. Nato nel 2017 ad opera di un gruppo di Italiani di varia estrazione ma tutti accumunati da incrollabile Fede nelle idee della Tradizione, Ultima Legione è dunque un Partito Politico patriottico che racchiude in sé progetti politici, sociali e culturali, propri di una forza che ambisce a varcare le porte del Parlamento. Un Partito Politico che accomuna tanti uomini e donne a continuare a credere nella libertà di Stato, di Nazione e di lavoro.
    Una destra combattiva, senza l’uso della violenza, contro vili ed incapaci avversari politici che si nascondono dietro una falsa democrazia.

    Un Partito politico nel cui programma, accanto ai temi classici quali ad esempio il lavoro, la giustizia, la sanità, l’economia, l’istruzione, il commercio, è stato dato rilievo a immigrazione e sovranità monetaria, temi parimenti fondamentali per il futuro dell’Italia e del suo ruolo nel contesto globale. Ma anche proposte sulla famiglia, la casa, la pensione, la sicurezza, sempre più motivo di preoccupazione se non emergenza per un numero sempre maggiore di Italiani. Bisogna che gli Italiani non perdano l’amore e l’identità della nostra Patria. Che non perdano la speranza  senza sentirsi abbandonati dal un sistema che ad oggi, pensa solo di vestirsi di un abito lustre agli occhi dell’Europa mettendo in ginocchio per puro egoismo, i suoi concittadini.
    Ultima Legione, parallelamente alle attività politiche, si impegna costantemente nel sociale, organizzando in ogni regione attività di volontariato aperto a chiunque voglia aderire, per portare aiuto concreto laddove questo necessiti, dando conforto e monitorando le situazioni di degrado da segnalare alle autorità competenti. Non bisogna negare il valore dell’individuo, non bisogna negare il senso di appartenenza e di dignità. Purtroppo la globalizzazione ha portato a pensare all’interesse delle nazioni capitaliste dimenticandosi del singolo individuo, quindi emarginandolo. Bisogna incominciare a governare secondo un vero principio equilibrio nazionale, rivendicare i nostri interessi e rendere l’Italia una Nazione civile ed organizzata.

     

    Ma UL è pure un movimento culturale, che vuole difendere e riportare a nuovo lustro quei valori propri dell’Identità culturale Italica, che ritiene calpestati se non cancellati da un modernismo selvaggio e pressante. Siamo stati capaci in passato di realizzare grandi opere che ancora esistono, forti, massicce e resistenti. Parliamo ai giovani spiegando che, la storia della destra nazionale non è sinonimo di apologia del passato regime ma di Italianità, di sacrificio e di coraggio. C’è sempre più bisogno di una destra pulita, che rappresenta quegli Italiani incerti che non sanno più in quale formazione politica riconoscersi. Una nuova destra, diversa, moderna che deve governare il Paese lottando per esso.
    Ultima Legione è quel Partito di destra che si propone per una politica precisa, con ideali saldi e che
    combatte giorno per giorno in alternativa a questo sempre più sbilanciato governo.
    Per contatti: ultimalegione@pec.it

    I referenti per il Magentino sono : Christian Milanesi, Roberto Baglio e Luca Colomban

    Articolo precedenteRegione Lombardia: Ok all’automatismo delle deroghe temporanee per il rilascio del deflusso minimo vitale
    Articolo successivoMagenta, Via Garibaldi: Confcommercio al fianco delle attività locali