Nasce Testa Rossa J, replica in scala della Ferrari 250 Testa Rossa

56

Un progetto speciale per riscoprire le vetture del passato, una nuova proposta dedicata ai clienti più appassionati, un invito a condividere il sogno con i giovani Ferraristi. Questo è la Testa Rossa J, una replica in scala di un celebre modello storico che richiama le sfide e le vittorie del Cavallino Rampante. La vettura, in scala al 75%, grazie a un motore elettrico permette a tutti di vivere le emozioni di guida di una leggenda dell’automobilismo.
La Testa Rossa J è nata dalla riproduzione fedele della 250 Testa Rossa del 1957 in soli 299 esemplari, ad oggi uno dei modelli più iconici e vincenti della storia di Ferrari e dell’automobilismo. Ferrari ha supervisionato ogni aspetto del progetto, frutto della collaborazione con The Little Car Company, azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di Junior Car. Il Centro Stile di Maranello ha studiato le proporzioni e le livree, mentre la progettazione del telaio e di altre parti è stata realizzata sulla base dai disegni originali custoditi da Ferrari Classiche. La Testa Rossa J non è omologata per l’utilizzo su strada e può essere guidate a partire dai 14 anni di età.
Le tre batterie del motore elettrico sono posizionate nella parte anteriore della vettura e garantiscono nel complesso circa 90 km di utilizzo. Il Manettino consente di scegliere fra quattro modalità di guida, che assicurano divertimento al volante e i massimi livelli di sicurezza per ogni profilo di guidatore. La Novice mode (1 kW / 20 km/h) è stata pensata per permettere ai giovani piloti un approccio tranquillo alla guida del veicolo, con una accelerazione controllata. Le modalità Comfort (4 kW / 45 km/h), Sport e sono via via più sportive, con accelerazione istantanea e velocità massime crescenti. La sicurezza è stata una priorità durante lo sviluppo della vettura: oltre a sistemi passivi come il rinforzo della lamiera laterale e alla possibilità di inserire un roll-bar collegato al telaio, sono stati scelti dei freni a disco, diversi dagli originali a tamburo ma necessari per accrescere l’efficacia del sistema frenante.
La Testa Rossa J offre un’ampia gamma di personalizzazioni e di combinazioni di colore, studiate a partire da una ricerca di Ferrari Classiche sulle livree che nel corso del tempo hanno rivestito la 250 Testa Rossa. Tramite un configuratore online i clienti possono scegliere fra 14 livree storiche, 53 colori della carrozzeria e ulteriori soluzioni dallo spirito racing, rimanendo sempre fedeli allo stile Ferrari.
(ITALPRESS).

Articolo precedenteCon Peugeot Rifter puoi goderti grandi momenti in riva al mare
Articolo successivoSperanza “Venti milioni di green pass scaricati in tre giorni”