Multe e autovelox, Cecchetti (Lega):“Sala per rimediare ai tagli dei suoi governi amici mette nel mirino i lavoratori per fare cassa”

    59

    MILANO –  “Ormai questo è il Paese delle tasse e Milano, purtroppo, è diventata la capitale delle multe tanto che in media ogni cittadino milanese paga circa 117 euro l’anno di sanzioni. Il sindaco Sala anziché continuare a fare cassa con gli autovelox, e colpire i già tartassati automobilisti e lavoratori, si impegni piuttosto a contrastare i tagli che da anni i suoi amici del centrosinistra fanno a Roma nei confronti di Regioni e Comuni e che sono la causa del taglio dei servizi, delle politiche sociali e dei trasporti”. 

    Così il Vicepresidente del Consiglio regionale e commissario della Lega a Milano Fabrizio Cecchetti sugli incassi incamerati da Palazzo Marino con i nuovi autovelox, che hanno portato il tetto multe a 330 milioni, 30 in più rispetto dello scorso anno. 

    Fabrizio Cecchetti, Vicepresidente del consiglio regionale

    “Ormai – ha aggiunto Cecchetti – e’ un salasso continuo ma non si può continuare così all’infinito anche perché i proventi delle multe non vengono poi riutilizzati dal Comune di Milano per il miglioramento della viabilità ma vengono usati per far quadrare i conti rispetto ai continui tagli dei loro governi amici”.

    Articolo precedenteI contatori dell’acqua…. li leggono i droni
    Articolo successivoFellini nove e mezzo