Motori: Rovera conclude sul podio di Portimao la ELMS 2022

200

Secondo posto in rimonta nella 4 Ore portoghese per il pilota varesino ufficiale Ferrari e i compagni di equipaggio Perrodo e Nielsen, che in classe LMP2 Pro-Am confermano anche il secondo posto nella classifica finale per AF Corse e la Oreca 07. Ora l’attenzione è rivolta all’ultima del Mondiale in Bahrain

PORTOGALLO –  Si conclude con un secondo posto in rimonta al volante della Oreca 07 Gibson LMP2 la European Le Mans Series di Alessio Rovera alla 4 Ore di Portimao. In equipaggio con François Perrodo e Nicklas Nielsen, nell’ultimo round in Portogallo il pilota varesino ufficiale della Ferrari è stato autore di un’interessante performance generale, con anche un paio di spettacolari sorpassi in occasione di un’inusuale operazione di “sdoppiaggio”, ma la gara di Alessio e compagni è stata pesantemente condizionata da uno sfortunato testacoda occorso a Perrodo in conseguenza di un contatto alla prima curva proprio alla partenza dopo il primo giro effettuato dietro alla safety car impiegata per via delle insidiose condizioni di umido sull’asfalto. Il trio del team AF Corse si è quindi subito ritrovato in penultima posizione di LMP2 (15esimo), staccato di due giri.

A mano a mano la squadra ha cercato di recuperare terreno e al termine della rimonta l’equipaggio ha tagliato il traguardo all’ottavo posto generale e al secondo di LMP2 Pro-Am, riuscendo a sdoppiarsi rispetto ai vincitori di categoria e addirittura contendendogli il successo negli ultimi 40 minuti di corsa. Grazie alla piazza d’onore conquistata a Portimao, Rovera, Perrodo e Nielsen confermano anche il secondo posto di AF Corse nella classifica finale e ora rivolgono tutta l’attenzione all’ultimo round del Mondiale Endurance, dove a metà novembre si giocheranno il titolo iridato alla 8 Ore del Bahrain.

Rovera dichiaraRispetto alle premesse di una partenza poco favorevole la gara di Portimao è andata oltre le aspettative e quindi possiamo essere contenti. Abbiamo mostrato un ottimo ritmo e davvero non avremmo potuto rimontare oltre. A pochi minuti dal termine ci siamo addirittura ritrovati in testa per il gioco dei pit-stop e questo significa che la squadra ha fatto il massimo. La stagione in ELMS si conclude sul podio, resta un buon risultato, ma ora dobbiamo soltanto puntare a fare bottino pieno nel Mondiale Endurance in Bahrain, è sempre stato il primo obiettivo del nostro 2022.

Articolo precedenteConsorzio Navigli/Talenti: un weekend con oltre 15 artisti dell’Abbiatense, Magentino e Castanese
Articolo successivoPROGETTI INTERREG: dalla mobilità sostenibile alla riconnessione territoriale tra Svizzera e Lago Maggiore