Morti bianche in Lombardia/1, la Cisl: pronti a mobilitazione

    123

     

    MILANO   “Avanti di questo passo in Lombardia il lavoro farà piu vittime del Covid. Regione Lombardia assuma immediatamente tutti i tecnici della prevenzione e dei controlli che mancano ormai da anni negli organici delle ATS e metta in campo un urgente e strutturato programma di verifiche nei cantieri e nelle aziende. Non farlo, subito, significa diventare corresponsabili di questa vera e propria carneficina”. Lo afferma in una nota il segretario generale Cisl Lombardia, Ugo Duci, dopo un nuovo infortunio mortale sul lavoro, questa volta occorso a Tradate, in provincia di Como.
    “Di fronte all`immobilismo di chi deve assumere le azioni necessarie a garantire una diffusa ed efficace rete di prevenzione e controlli, uniti a mirati percorsi formativi, se sarà necessario – conclude il sindacalista – metteremo in campo una grande mobilitazione regionale”.
    Articolo precedenteLa Scala riapre al pubblico lunedì 10 con Riccardo Chailly
    Articolo successivoMorti bianche in Lombardia/2, Cecchetti (Lega): ‘Urge piano nazionale di prevenzione’