Monsignor Carlo Faccendini, da Robecco ad Abate della basilica di Sant’Ambrogio

    185

    ROBECCO SUL NAVIGLIO – Una grande gioia per la comunità religiosa e pastorale dell’Est Ticino.  L’Arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola, ha infatti designato  nei giorni scorsi monsignor Carlo Faccendini nuovo Abate della Basilica di Sant’Ambrogio di Milano.

    Monsignor Faccendini è nato e cresciuto a Robecco sul Naviglio, dove conserva intatti amicizie e parenti. Molti lo ricordano nel cortile a due passi dal Naviglio, dove ha trascorso i primi anni e la fanciullezza.

    Monsignor Faccendini – che mantiene anche i precedenti e prestigiosi incarichi che aveva in seno alla Curia di Milano – prende il posto di monsignor Erminio de Scalzi (Abate di Sant’Ambrogio da vent’anni) che rinuncia all’incarico per raggiunti limiti di età e diventa Abate emerito.

    «A nome di tutta l’Arcidiocesi e mio personale – spiega il cardinale Scola – intendo rivolgere a Sua Eccellenza Mons. Erminio De Scalzi il mio sentito grazie per come ha svolto in tutti questi anni il compito di Abate di Sant’Ambrogio. L’importanza della Basilica è ben nota. Essa si radica nella sua grande tradizione storica legata a Sant’Ambrogio, ai Santi Gervaso e Protaso, a luogo di presenza di clero secolare e monacale e possiede un peso rilevante nei mondi della cultura, dell’arte, della convivenza civile. S.E. Mons. De Scalzi ha saputo interpretare in modo unitario ed armonico la pluralità di queste componenti. Mons. Carlo Faccendini assume ora questo delicato e significativo compito. La sua esperienza, soprattutto come Vicario episcopale della Zona di Milano, gli sarà d’aiuto perché la tradizione santambrosiana continui ad essere una risorsa innovativa per la nostra Chiesa e per la nostra città».

    Monsignor Carlo Faccendini nato a Robecco sul Naviglio nel 1952, prete dal 1976, è Vicario Episcopale della città di Milano (Zona 1).

    Articolo precedenteMagenta, le prime richieste del popolo di Facebook a Chiara Calati: ospedale, parcheggi, sicurezza, strade..
    Articolo successivoMagenta, Gelli al Pd: ‘Grazie per il buon lavoro, ma non abbiamo nulla da imparare’