Modificato il calendario delle Asciutte 2018

    121

    MILANO – Ha preso avvio proprio in questi giorni l’asciugatura dei canali: a partire infatti dal lunedì 17 settembre i livelli si stanno progressivamente abbassando. Il Consorzio già da alcuni anni sta cercando il più possibile di evitare il ricorso all’asciutta totale, attuata solo in coincidenza di interventi richiedenti la completa mancanza di acqua in alveo.

    Si tratta in quest’occasione di due tratti: l’uno, contestualmente all’effettuazione di alcuni lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, a valle di Monza sul Canale Villoresi (dove anche l’alimentazione dell’area Expo e quella degli impianti idroelettrici richiedono che venga assicurata risorsa idrica) e l’altro sul Naviglio Grande, tra Castelletto di Abbiategrasso e Corsico, per permettere in particolare opere di recupero spondale a Vermezzo. Per il resto in tutto il reticolo verrà mantenuto un certo quantitativo d’acqua a tutela della fauna ittica e degli equilibri ecosistemici che il Consorzio si impegna da sempre a preservare.

    Il normale regime verrà ripristinato nel mese di novembre con data variabile a seconda dei canali, ad eccezione che per il tratto a valle di Monza del Villoresi, che verrà presumibilmente mantenuto in asciutta totale sino ad inizio stagione irrigua 2019.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    L’impegno del nostro Consorzio in questi ultimi anni è stato quello di ridurre al minimo il ricorso all’asciutta totale; questa volta, l’asciugatura totale verrà attuata solo in alcuni tratti del Canale Villoresi e del Naviglio Grande per via di una serie di interventi manutentivi indispensabili. Per il resto si tratterà esclusivamente di un regime di asciutta parziale”  ha dichiarato il Presidente del Consorzio Est Ticino Villoresi Alessandro Folli.

    Articolo precedenteParabiago: riparte la rassegna di cinema invernale “Il terzo segreto di satira”
    Articolo successivoA Magenta arrivano gli austriaci…