Moda, Cultura, Arte, Guerra e Amori alla corte di Guidobaldo da Montefeltro: la mostra in biblioteca è visitabile il 30-31 maggio

85


INVERUNO – L’inaugurazione della mostra è in calendario per martedì 30 maggio alle 18.30 ed è espressamente dedicata alla cultura, all’arte e alla moda del periodo rinascimentale. Prende spunto dal romanzo Il Duca e il Cortigiano di Luciana Benotto, che ricostruisce due anni di vita di Guidobaldo da Montefeltro, signore di Urbino, il cui feudo, nel giugno del 1502, fu conquistato da Cesare Borgia che con un agguerrito esercito marciò sul Montefeltro per strapparlo all’amico Guidobaldo, figlio del famoso condottiero Federico III, che aveva realizzato in Urbino la cosiddetta ‘Città ideale’, un luogo in cui la perfezione architettonica era strettamente congiunta al buon governo e alla felicità dei sudditi.
La trama avvincente del libro ha stimolato la fantasia e la creatività di alcune insegnanti del corso Moda e Grafico dell’Istituto Ipsia Marcora di Inveruno e delle studentesse di terza, e quarta Moda e degli studenti di quinta A produzione. Il desiderio di ricostruire l’atmosfera di quel periodo ha spinto le ideatrici a realizzare dei costumi tratti da alcuni dipinti di Raffaello e Piero della Francesca che raffigurano alcuni personaggi del romanzo, costumi che sono stati indossati dai ragazzi per effettuare le fotografie che compaiono nelle immagini e nei pannelli che saranno esposti e che, in occasione della sua inaugurazione, si potranno ammirare indossati da loro stessi. La cosa singolare è che gli studenti che interpretano i personaggi storici, hanno una particolare somiglianza con quelle donne e uomini vissuti cinquecento anni fa, tanto che paiono usciti come per magia dalle pagine del libro. All’esposizione si potranno inoltre ammirare bei disegni che mostrano dipinti e tessuti dell’epoca e ascoltare una breve intervista fatta a tre organizzatrici.

La mostra sarà visitabile presso la Sala Virga della Biblioteca di Inveruno questo mese di maggio, il 30 dalle 14.00, con inaugurazione alle ore 18.30 (a seguire piccolo buffet) e il 31 dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00.
 
L.B.

Articolo precedenteAttentato nella notte: distrutto il Cral Novaceta
Articolo successivoMagenta, incendio Cral Novaceta: la solidarietà di Salvaggio, Bastianello e Chiara Calati