‘Ministero Innovazione e AI a Milano? Sede ideale è Mind, a Rho’

212

 

RHO MILANO   “Milano e la Lombardia guidano l’innovazione italiana e Mind gia’ oggi rappresenta una eccellenza del Paese con un distretto dell’innovazione che cresce ogni giorno ed e’ all’altezza delle migliori esperienze internazionali in questo settore strategico per il nostro futuro.

Per questo se il governo, come proposto oggi anche dal Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, decidera’ di spostare la sede del ministero dell’Innovazione a Milano certamente Mind potrebbe essere il luogo ideale per ospitare questo dicastero. Per noi sarebbe certamente un onore e un motivo d’orgoglio e credo potrebbe essere utile anche per sviluppare ulteriormente la relazione tra istituzioni, grandi universita’, imprese, centri di ricerca pubblici e privati che, come avviene a Mind, sono i grandi protagonisti dell’Innovazione”. Lo afferma Igor De Biasio, amministratore delegato di Arexpo, societa’ proprietaria dell’area su cui si sta sviluppando il Milano Innovation District. 

 “Portare un Ministero per l’intelligenza artificiale, l’innovazione e la digitalizzazione a Milano è un’idea eccellente. Il capoluogo lombardo è, infatti, la città più digitale, attrattiva e innovativa del paese”. Commenta così il Commissario Provinciale di Milano della Lega Salvini Premier Stefano Bolognini la proposta di portare nel capoluogo la sede del Ministero dell’Innovazione. “La presenza delle università milanesi – prosegue Bolognini -, il grande sviluppo del sito di MIND, le aziende italiane e internazionali che portano la sede a Milano e vengono a investire qui, le tantissime start up che nascono nel nostro capoluogo rappresentano il miglior ecosistema per questo ministero. Sono certo che il nostro territorio rappresenterebbe un volano naturale alle attività di questo Ministero e – conclude -, ancora una volta, Milano e la Lombardia potranno essere apripista per la crescita di tutto il paese”.

Articolo precedenteCorbetta: ladri di rame rubano i cavi dell’Enel, black out in città
Articolo successivoAl di là del Bene e del Male: Kyrgios spazza via Medvedev- di Teo Parini