Milano: nel mezzanino della M1 di Porta Venezia arriva la prima “Smart Library”

248

MILANO – Anche un breve percorso puo’ diventare un viaggio in compagnia di un libro. E’ stata inaugurata ieri, nel mezzanino della stazione Porta Venezia della linea M1 della metropolitana milanese, la prima smart library, la biblioteca nel metro’. Funziona come le normali macchinette di cibo e bevande ma anziche’ erogare caffe’ offre un servizio completamente gratuito, dando la possibilita’ a passeggeri e pendolari di scegliere fra i loro autori e titoli preferiti.

L’offerta e’ ampia e aggiornata, per soddisfare tutti i gusti e le fasce d’eta’, e non contiene solo libri: sono infatti 400 i prodotti disponibili tra volumi cartacei, audiolibri, fumetti e dvd. Il progetto, messo in campo grazie ad un cofinanziamento ottenuto da Regione Lombardia e in virtu’ della consolidata collaborazione con ATM, ha consentito l’installazione di una vera e propria biblioteca completamente robotizzata, che dialoga con il catalogo del sistema bibliotecario, il quale registrera’ in tempo reale le transazioni di prestito.

Un’opportunita’ per i passeggeri che potranno scegliere il proprio libro preferito nell’attesa del treno e restituirlo tra una corsa e l’altra.

La smart library, che segue gli orari di apertura della metropolitana e quindi e’ aperta sette giorni su sette, dalle sei del mattino fino a mezzanotte inoltrata, e’ accessibile non solo a coloro che sono iscritti al sistema bibliotecario ma anche alle cittadine e ai cittadini residenti a Milano, per i quali bastera’, attraverso un QrCode, accedere a una pagina in cui effettuare gratuitamente e in tempo reale l’iscrizione (con SPID o Carta d’identita’ elettronica), e quindi al prestito.

 

Articolo precedenteCanegrate, Parco del Roccolo ma non solo: il sindaco Modica scommette sull’ambiente
Articolo successivoLegnano, Ambiente. Il nuovo impianto FORSU di via Novara provoca più di un mal di pancia