Milano: la PL sequestra 36.500 pillole a negoziante cinese

110

 

MILANO  La polizia locale ha sequestrato a Milano 1.500 scatole di farmaci antinfiammatori per oltre 35.600 compresse privi di autorizzazione dell’Aifa e quindi venduti abusivamente in Italia.

I farmaci sono stati trovati nel magazzino di un minimarket e spedizioniere di via Padova. Il proprietario, un cittadino cinese di 38 anni, è stato denunciato con l’accusa di apertura di una farmacia senza autorizzazione e per l’immissione in commercio di farmaci privi di autorizzazione dell’Aifa , accuse per le quali rischia l’arresto e sanzioni. i farmaci non autorizzati venivano venduti anche contro i sintomi da infezione da Covid.

Articolo precedente+Bergamo: due marocchini legati e seviziati per un giorno.. da quattro nordafricani: arrestati
Articolo successivoMagenta: Memorial Valerio Valli, appuntamento con il Cral dell’ospedale Fornaroli sabato 21 maggio alla Sacra Famiglia