Milano, in tintoria si spacciava shaboo: tre arresti

222

 

MILANO  La polizia ha arrestato a Milano un cittadino cinese incensurato e due cittadini filippini pluripregiudicati per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I poliziotti della squadra investigativa del Commissariato ‘Porta Genova’, nel corso delle indagini tese a risalire, tramite gli spacciatori al dettaglio, alle “centrali” di diffusione sul territorio, hanno scoperto che il cittadino cinese utilizzava il negozio di sartoria e riparazioni di indumenti, che gestiva in zona Trenno a Milano, come vera e propria centrale di rifornimento.

Monitorando i movimenti e le attivita’ di un uomo e una donna filippini, pluripregiudicati in materia di stupefacenti, gli agenti hanno posto l’attenzione su un appartamento in via Giacosa che i due condividevano con un altro nucleo familiare di connazionali: una volta entrati nell’abitazione, i poliziotti del Commissariato ‘Porta Genova’ hanno trovato la donna (O.J., 31 annni) e A.F. di 26 anni.

Articolo precedenteVerso la conclusione il restauro degli organi nel santuario di Rho
Articolo successivo‘++Lombardia, Covid sempre più giù: meno 31 ricoveri, Milano 69 positivi