Milano, il Procutore Chiaro lancia il suo grido d’allarme dopo il settimo caso di femminicidio 

    25

    MILANO – “E il settimo femminicidio dall’inizio dell’anno in zona San Giuliano e considerando che non sono trascorsi neanche 40 giorni è un dato sconsolante”.

    Così il procuratore di Lodi Domenico Chiaro commenta l’omicidio di Luljeta Heshta, 47 anni, accoltellata cinque volte, tre alla schiena e due alle gambe, ieri in strada a Pedriano di San Giuliano Milanese.

     

    Un delitto per cui è stato fermato il convivente, un 43enne di origine albanese come la vittima, la quale non avrebbe mai denunciato episodi di violenza. Il procuratore ha ringraziato “i cittadini che hanno lanciato l’allarme, a chi ha filmato la fuga e ce lo ha trasmesso e chi è stato pronto a testimoniare. Hanno dimostrato una partecipazione frutto di una campagna di sensibilizzazione sul fenomeno”.

    Articolo precedenteVigevano, spesa sospesa: raccolti due quintali e mezzo di cibo al mercato di Campagna Amica
    Articolo successivo‘+++ Femminicidio di San Giuliano Milanese/2: fermato il connivente per la donna uccisa. E’ stato incastrato da un video +++