Milano e Genova le città italiane che si sono ‘riscaldate’ di più

    181

     

    MILANO – Genova e Milano sono tra le prime dieci grandi citta’ europee piu’ colpite dal riscaldamento globale negli anni Duemila. A rivelarlo e’ un’indagine realizzata dall’European Data Journalism Network (EDJNet), una piattaforma di giornalismo investigativo che riunisce 19 media europei, che inserisce i capoluoghi di Liguria e Lombardia rispettivamente all’ottavo e decimo posto della graduatoria delle grandi citta’ europee che hanno fatto segnare temperature mediamente piu’ alte dal 2000 a oggi, entrambe in crescita di 1,2 gradi. Il record di cittadina in media piu’ calda negli ultimi diciotto anni in Italia va pero’ a Belluno, diciottesima su 558 cittadine europee, con +2 gradi. Dalla Finlandia al Portogallo, l’Europa e’ sempre piu’ bollente. Lo scettro per l’aumento della temperatura piu’ alto nel Ventunesimo secolo tra le citta’ con oltre 500mila abitanti va alla spagnola Malaga, il cui termometro segna +1,5 gradi. Tra le grandi citta’, si posizionano a meta’ classifica Roma (30esima con +1 gradi) e Torino (42esima, +0,9 gradi).

    “L’Europa si sta riscaldando da piu’ di un secolo, lentamente, ma costantemente”, scrivono i media di EDJNet (tra cui, Spiegel Online, Internazionale e Gazeta Wyborcza), ricordando che l’obiettivo stabilito dall’accordo di Parigi e’ di contenere l’aumento della temperatura a 1,5 gradi. “Nessun paese e nessuna citta’ – sottolineano – e’ al sicuro dalle temperature in aumento e dal suo impatto, solo una piccola minoranza sembra avere sviluppato strategie di adattamento per le conseguenze”. Meno sensibili al cambiamento climatico risultano Napoli (51esima, +0,7 gradi) e Palermo (54esima, +0,6 gradi), che fanno compagnia nelle ultime posizioni a un raggruppamento di citta’ britanniche, da Edimburgo (ultima con +0,4 gradi) a Manchester (53esima, +0,7 gradi). Allargando la prospettiva alle citta’ piu’ piccole, e’ il termometro di Kiruna, una cittadina mineraria della Svezia, ad aver fatto segnare una temperatura media piu’ alta dal Duemila a oggi, di 3,4 gradi superiore a quella del secolo precedente.
    Quasi immutata invece la temperatura a Ponta Delgada, in Portogallo, che chiude la classifica con +0,1 gradi. In Italia, oltre Belluno, anche Piombino e’ sopra al target di 1,5 gradi (+1,7), mentre le meno colpite dal cambiamento climatico sono Cagliari, Gela e Siracusa, con +0,3 gradi.(Fonte: ANSA).

    Articolo precedenteLa mia passione (eco)bio- Etichetta mia come ti leggo? Di Cristina Garavaglia
    Articolo successivoDove va a finire la Franco Tosi? Lettera aperta di Christian Gambarelli