Milano capitale delle multe, assessore Granelli (la) difende

164

 

MILANO  “Sicurezza stradale: per Milano è una priorità, per altri in Regione e a Roma no”. Inizia così il post dell’assessore alla Mobilità e ai Lavori Pubblici del Comune di Milano Marco Granelli, che su facebook commenta il fatto che Milano è la città d’Italia che ha registrato lo scorso anno i maggiori introiti grazie alle multe.

“La velocità nei centri urbani – si legge nel post di Granelli – è una delle principali cause di incidenti, e più il veicolo va veloce, più gravi sono le conseguenze per le persone coinvolte. Per questo mettiamo gli autovelox e facciamo controlli. E dove li abbiamo messi, gli incidenti con feriti si sono dimezzati”. “Mi aspetto quindi – continua Granelli – che il Parlamento aiuti i Comuni a fare più sicurezza stradale, a diminuire feriti e morti nelle strade. Invece alcuni, anche oggi parlano di giungla, tesoretto dei Comuni, autovelox selvaggio”. “Mi aspetto anche che l’assessore regionale alla sicurezza aiuti i Comuni a fare i controlli e tutelare tutti gli utenti della strada affinché ci siano meno incidenti e più sicurezza. Mettiamo autovelox e facciamo controlli e sanzioni – spiega Granelli – per avere meno feriti in strada, i luoghi li scegliamo sulla base delle statistiche degli incidenti, e sono tutti autorizzati dalla Prefettura, e li segnaliamo bene con tanti cartelli, pittogrammi in strada e lampeggianti. Tanto è vero che abbiamo vinto i ricorsi al TAR e in Tribunale di chi affermava che erano stati posti in maniera errata e non evidenziati. Se ci sono le multe è perché in tanti siamo abituati a schiacciare troppo il pedale dell’acceleratore, rischiando incidenti e feriti”.

Articolo precedenteMilano capitale delle multe, DecoRambo all’attacco
Articolo successivo+Ancora crisi idrica per 24 Comuni nel Novarese e nel Verbano