Milano, 55enne morto accoltellato: manette alla moglie

191

 

MILANO  E’ stata arrestata la moglie del 55enne morto in ospedale dopo essere stato accoltellato nella sua auto, alla periferia Ovest di Milano.

La donna, che quando e’ stata bloccata presentava una ferita a una mano e aveva i vestiti macchiati di sangue, ha lasciato la caserma dell’Arma dove era stata condotta ed e’ stata accompagnata in Procura per essere interrogata dal pm di turno, Francesca Gentilini.
“Mentre Sala fa i suoi annunci da campagna elettorale sulla svolta verde e sui “toni duri” del centrodestra, in un’automobile in via Amantea questo pomeriggio è stato trovato un uomo con ferite da taglio. Trasportato all’ospedale San Carlo è morto poco dopo l’arrivo. Ebbene, tutto il quartiere di San Siro è ormai diventato una banlieue parigina con una massiccia presenza di arabi, aggressioni all’ordine del giorno e ogni genere di reati. Questo omicidio non fa che confermarlo proprio mentre si sentono le parole al vento di Sala. Il Sole 24 Ore ha definito Milano la città più insicura e pericolosa d’Italia per l’alto numero di reati, un’insicurezza che i residenti conoscono bene perché la vivono tutti i giorni sulla propria pelle”, ha detto Riccardo De Corato (Fdi).
Articolo precedenteCaso Eriksen, il cardiologo alla Gazzetta: cose che purtroppo succedono
Articolo successivoArriva Moonshine Rockin’Bià con La Salamandra il prossimo 25 giugno