#MicolorodiMagenta: Luca Castiglioni e un sogno da realizzare…#Insieme

    167

    Riceviamo & pubblichiamo, l’Avvocato Luca Castiglioni candidato al Consiglio comunale di Progetto Magenta, affida queste righe a Ticino Notizie per illustrare un suo nuovo interessante progetto in vista degli ormai prossimi festeggiamenti per il 4 Giugno 1859: ‘Mi coloro di Magenta’. Il color ‘Rosso Magenta’, come metafora del Bello, l’idea di un grande evento lungo 365 giorni, per una Magenta di nuovo perno centrale di questo territorio, dinamica, attrattiva e in grado di dialogare al meglio con la dimensione metropolitana della Grande Milano.

    Si avvicina il 4 giugno, una data – e una ricorrenza storica- che ha reso il nome di Magenta famoso in tutto il mondo. Se camminate a Parigi, infatti, vi imbatterete in Rue Magenta. Come fanno molti di noi, anche inconsapevolmente, quando dalle parti del Cenacolo di Santa Maria delle Grazie a Milano passeggiano tra

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    gli eleganti palazzi di corso Magenta. Con l’avvicinarsi della data in cui si ricorda la battaglia risorgimentale,lancio formalmente il sogno che vorrei si realizzasse nei prossimi 5 anni: Mi Coloro di Magenta.
    Ovviamente uno dei soggetti principali di Mi Coloro di Magenta dovranno essere asili e scuole dell’obbligo: instillare il senso di patria e l’amore per Magenta sin da piccoli ci permetterà di crescere degli adulti responsabili e coscienti del patrimonio di storia condiviso dalla loro città.
    Penso a questo evento per rendere omaggio alla città che amo, alla mia città. Penso a Mi Coloro di Magenta come un serie di eventi organizzati NON SOLO a ridosso del 4 giugno, ma per l’intero arco dell’anno; una serie di proposte che permettano di ‘sincronizzare’ la nostra città con Milano, perché continuo a sostenere che non dobbiamo vivere la metropoli come qualcosa di ‘altro da noi’.
    Penso a creare il brand Mi Coloro di Magenta, colore che si realizza mischiando rosso e blu-violetto; penso ad eventi lungo via Roma, ma anche nelle periferie, coinvolgendo ovviamente tutti i commercianti della città.
    E’ del resto così, soltanto così, che faremo di Magenta una grande Magenta. I sogni più belli sono quelli che facciamo ad occhi aperti.

    Che ne dite, mi aiutate a realizzarlo?

    (*spazio informativo a cura del candidato)

    Articolo precedenteMagenta Bike Festival: conto alla rovescia per il primo “MTB della Battaglia”
    Articolo successivoSinistra Italiana dell’est Ticino a sostegno di Giuseppe Rescaldina