meteoNews

#MeteoSincero, pioverà ancora? Ce lo dice Marcello Mazzoleni con le foto di Luciano Milan

 

La nostra Penisola fino a venerdì sarà ancora interessata dal flusso ondulato atlantico, pilotato da una estesa circolazione depressionaria in evoluzione tra le isole britanniche e la Scandinavia, con maggiori effetti in termini di nuvolosità al nord, sul versante tirrenico e in Sardegna, mentre il versante adriatico, il sud peninsulare e la Sicilia beneficeranno di una relativa stabilità atmosferica con minori occasioni per precipitazioni. In particolare, qui al nordovest, è atteso un passaggio perturbato nella giornata di lunedì e un altro tra giovedì e venerdì, quest’ultimo più attivo lungo i rilievi. Da venerdì l’Italia si troverà gradualmente sul margine orientale di una struttura anticiclonica che coinvolgerà la penisola iberica e il Mediterraneo occidentale, favorendo condizioni di tempo stabile su gran parte delle regioni, ad eccezione delle due isole maggiori, delle regioni del basso versante tirrenico e quelle joniche
interessate da frequente instabilità, dovuta all’isolamento in loco di una circolazione depressionaria. Vediamo ora più nel dettaglio l’evoluzione che immagino, con esclusivo riferimento alle zone qui tra est Piemonte, ovest Lombardia e canton Ticino.

Lunedì 21 in nottata e per l’intera giornata cielo da molto nuvoloso a coperto con piogge deboli o moderate diffuse con qualche colpo di tuono ed intervallate da pause di varia durata, in concomitanza delle quali su pianura e Oltrepò si potrà avere qualche fugace schiarita soleggiata nelle ore diurne, laddove le nubi saranno temporaneamente più frammentate. In serata cielo da coperto a molto nuvoloso con piogge deboli o moderate diffuse ed intermittenti. Neve sui rilievi oltre i 2300/2600 metri di quota. Prudenza nelle aree censite a rischio dissesto idrogeologico e lungo i corsi d’acqua.

Martedì 22 durante la notte e fino al tardo mattino avremo estesa nuvolosità e precipitazioni deboli o moderate diffuse, anche a carattere di rovescio, con fenomeni in esaurimento all’alba e neve sui rilievi oltre i 2300-2600 metri. Dal tardo mattino si apriranno spazi di azzurro vieppiù ampi, con passaggio a tempo ben soleggiato con cielo azzurro e cielo da nuvoloso a poco nuvoloso per nubi alte e cumuli dal tardo mattino/mezzogiorno e sino al tramonto, che sarà molto suggestivo e degno di essere fotografato. In serata su tutti i settori il cielo sarà stellato e da poco nuvoloso a nuvoloso per nubi alte e banchi irregolari di nubi basse, con formazione di nebbie in banchi sulla medio-bassa pianura.

Mercoledì 23 il tempo si manterrà temporaneamente più stabile e dunque di notte e al primo mattino il cielo sarà in parte stellato e da nuvoloso a poco nuvoloso per nubi medio-alte in transito a tratti e per banchi irregolari di nubi basse. Fra il primo mattino ed il tardo pomeriggio il tempo sarà in prevalenza soleggiato con cielo azzurro e da nuvoloso a poco nuvoloso per nubi medio-alte in transito a tratti e per lo sviluppo di cumuli ad evoluzione diurna. La serata sarà poi in parte stellata, con cielo da parzialmente a molto nuvoloso per nubi medio-alte e nubi basse irregolari. Da segnalare nottetempo e al primo mattino, la formazione di nebbie in banchi sulla medio-bassa pianura, in graduale dissolvimento entro la tarda mattinata ove presenti.

Giovedì 24 nottetempo avremo un cielo da nuvoloso a coperto per nubi medio-basse su tutti i settori, con associate pioviggini o deboli piogge sparse ed intervallate da pause di varia durata. In mattinata e nel pomeriggio cielo da molto nuvoloso a coperto con piogge deboli o moderate diffuse ed intervallate da pause di varia durata, in concomitanza delle quali su pianura e Oltrepò si potrà avere qualche fugace schiarita soleggiata nelle ore diurne, laddove le nubi saranno temporaneamente più frammentate. In serata cielo da coperto a molto nuvoloso con piogge deboli o moderate diffuse ed intermittenti. Neve sui rilievi oltre i 2100/2400 metri di quota.

Venerdì 25 durante la notte e al mattino avremo estesa nuvolosità e precipitazioni deboli o moderate diffuse, anche a carattere di rovescio, con fenomeni in esaurimento in tarda mattinata e neve sui rilievi oltre i 2000-2300 metri. Dal mezzogiorno/primo pomeriggio si apriranno spazi di azzurro vieppiù ampi, con rapido passaggio a tempo ampiamente soleggiato con cielo azzurro e cielo da nuvoloso a poco nuvoloso per nubi alte e cumuli da metà pomeriggio e sino al tramonto. In serata su tutti i settori il cielo sarà stellato e da poco nuvoloso a nuvoloso per nubi alte e banchi irregolari di nubi basse, con formazione di nebbie in banchi sulla medio-bassa pianura.

Sabato 26 e domenica 27 il tempo tornerà più stabile e dunque di notte e al primo mattino il cielo sarà in parte stellato e da nuvoloso a poco nuvoloso per nubi medio-alte in transito a tratti e per banchi irregolari di nubi basse in graduale dissolvimento. Fra il primo mattino ed il tardo pomeriggio il tempo sarà in larga parte soleggiato con cielo azzurro e da nuvoloso a poco nuvoloso per nubi medio-alte in transito a tratti e per lo sviluppo di cumuli ad evoluzione diurna. Le serate saranno poi in larga parte stellate, con innocui banchi irregolari di nubi basse e passaggi di nubi alte a tratti. Da segnalare nottetempo e al primo mattino, la formazione di nebbie in banchi nelle aree rurali e fluviali della medio-bassa pianura. Teniamo sottomano le fotocamere perché le albe e i tramonti saranno degni di essere immortalati!

 

Le TEMPERATURE si manterranno nel complesso su valori nel complesso attorno o poco sotto alla norma stagionale in condizioni del tempo simili a quelle descritte. Avremo infatti in pianura qui tra est Piemonte e ovest Lombardia minime fra 12 e 15 gradi lunedì, fra 11 e 14 martedì, fra 7 e 10 mercoledì, fra 9 e 12 giovedì e venerdì e fra 7 e 10 sabato e domenica. Le massime saranno in genere comprese fra 16 e 19 gradi lunedì, fra 17 e 20 martedì, fra 19 e 22 mercoledì, fra 16 e 19 giovedì, fra 17 e 20 venerdì e fra 18 e 21 sabato e domenica.

Per quanto riguarda infine i VENTI, questi saranno deboli e in genere a regime di brezza, ovvero con componente notturna e al primo mattino in prevalenza settentrionale, mentre fra tardo mattino e tarda serata la ventilazione si disporrà in prevalenza dai quadranti orientali. Faranno eccezione lunedì e giovedi in cui la ventilazione sarà in prevalenza orientale per l’intera giornata.

Certo di aver fatto cosa gradita per aver condiviso questo aggiornamento sull’evoluzione del tempo che immagino per i prossimi giorni, ringrazio come sempre per l’attenzione e per la pazienza di esserci spinti sin qui nella lettura e auguro a ciascuno di noi una proficua settimana

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi