Meet the Meeting, sabato 1 giugno a Magenta l’evento del Don Tragella

    134
    MAGENTA – Sabato 1 giugno anche a MAGENTA. L’evento di raccolta fondi e presentazione del Meeting di Rimini che l’anno scorso aveva coinvolto 6 città, quest’anno si svolgerà contemporaneamente in oltre 40 città, tra le quali MAGENTA.
    Un’iniziativa all’insegna dell’incontro da persona a persona ma anche del gusto, con uno dei prodotti italiani per eccellenza: il vino.

    Dalle 9.00 alle 19.00 in piazza LIBERAZIONE a MAGENTA
    Un evento per sostenere, far conoscere e presentare il Meeting per l’amicizia fra i popoli
    (www.meeetingrimini.org), che ormai da quarant’anni rappresenta una straordinaria occasione di dialogo e di incontro tra persone e popoli, e che quest’anno si terrà da domenica 18 a sabato 24 agosto nella Fiera di Rimini, con il titolo “Nacque il tuo nome da ciò che fissavi”.

    Sarà allestito un gazebo per raccogliere fondi a sostegno del Meeting, presentare l’evento e invitare tutti alla prossima edizione.
    Come omaggio per gli amici che vorranno fare una donazione per il Meeting, i volontari offriranno
    un’ottima bottiglia di Sangiovese: 
    un vino di qualità selezionato da produttori romagnoli per il suo valore simbolico di gusto, storia, incontro, amicizia, italianità, allegria… È il prodotto che descrive la convivialità e la passione di Meet the Meeting.

    L’evento culminerà alle 18 con la Presentazione pubblica della quarantesima edizione del Meeting per l’amicizia fra i popoli : “Nacque il tuo nome da ciò che fissavi”
    Il Meeting per l’amicizia fra i popoli nasce nel 1980 da un gruppo di amici di Rimini, che condividendo l’esperienza cristiana, desideravano incontrare, conoscere e portare nel capoluogo romagnolo tutto quello che di bello e buono c’era nella cultura del tempo. Da allora la manifestazione, che si svolge nella Fiera di Rimini, rappresenta una straordinaria occasione di incontro tra persone di fedi e culture diverse in un contesto che propone convegni, mostre, spettacoli, aree e spazi tematici, sport, un’area per i ragazzi, ristorazione. Sono centinaia i relatori che parlano di economia, arte, letteratura, scienza, politica, problemi sociali, musica. La manifestazione, che conta in media 800mila presenze agli eventi, è realizzata grazie all’apporto di oltre tremila volontari che organizzano, allestiscono, gestiscono e poi smontano il Meeting: una testimonianza impressionante di creatività e gratuità
    Articolo precedenteElezioni Comunali, tutte le info su dove e come si vota
    Articolo successivoFesta della Lombardia: si parte domani. Mercoledì la consegna del Premio Rosa Camuna