NewsPolitica

Massimo Peri pro Francia? C’è anche il like di Luca Del Gobbo

Il consigliere regionale magentino: "Tra Magenta e i cugini d'Oltralpe un naturale rapporto di amicizia"

MAGENTA –  Fibrillazioni nella maggioranza per la partecipazione di Massimo Peri, capogruppo di Magenta Popolare Noi con l’Italia all’iniziativa del PD in Casa Giacobbe “Viva l’Italia, Viva la Francia, via l’Europa”?  Per Noi con l’Italia il cui leader a livello territoriale, ricordiamolo, resta Luca Del Gobbo, con tutta probabilità, al di là dei giochi delle parti, che in politica pure ci stanno, l’esserci oggi era una cosa fin troppo ovvia oltre che doverosa.

L’ideale conseguenza di quanto fatto dall’allora primo cittadino Del Gobbo nei suoi 10 anni di sindaco nel tessere le relazioni con l’amico transalpino. Basti pensare alle celebrazioni per il 150 esimo anniversario della Battaglia di Magenta (1859/2009) e poi ancora il ‘Patto d’amicizia’ con la Ville de Magenta.  Tanto è stato fatto, anche grazie al prezioso contributo della Pro loco di Pietro Pierrettori per fare in modo che le rievocazioni del 4 Giugno 1859 fossero qualcosa che andava ben oltre quella giornata.

Basterebbe allora questa riflessione per considerare cosa di buon senso il partecipare oggi ad una manifestazione che ha avuto come teatro Casa Giacobbe, il luogo simbolo della Seconda Guerra d’Indipendenza. 

Tant’è che poco dopo la pubblicazione del nostro articolo è arrivato il ‘Mi piace’ di Luca Del Gobbo. C’è poi la dietrologia o politica del retrobottega che dir si voglia. Di chi vorrebbe che la presenza di Peri all’iniziativa odierna fosse un segnale preciso all’attuale maggioranza e, non ultimo ad un Sindaco, un po’ troppo arroccato sulle posizioni sovraniste del Carroccio. Anche se la medesima, in più di una circostanza, ha ricordato la sua appartenenza a Noi con l’Italia.   C’è qualcosa di vero o è solo gossip politico? Noi al momento l’archiviamo alla voce “gossip”. E ce lo ribadisce al telefono lo stesso Del Gobbo.

Sbaglierebbe qualcuno a voler strumentalizzare la manifestazione odierna. Io sono un discepolo di De Gasperi perciò sto con chi vuole costruire un’Europa dei popoli, che è certamente migliorabile rispetto a quella attuale, ma non condivido una virgola del pensiero del vice premier Di Maio, la Francia non è certo un nostro nemico viceversa è un nostro naturale partner nella costruzione di questo cammino. Io dico – ribadisce Del Gobbo – Viva l’Italia, Viva Magenta, via l’Europa. Questa è la strada da seguire tanto più nel 160 esimo anniversario della Battaglia di Magenta, e nel decimo anniversario del gemellaggio con la Ville de Magenta”. 

F.V.

 

 

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi