CronacaNews

Marta Cartabia, da San Giorgio su Legnano alla presidenza della Corte Costituzionale

E' la prima donna nella storia della Repubblica

SAN GIORGIO SU LEGNANO –  Costituzionalista, giurista, giudice costituzionale dal 2011. Marta Cartabia è la prima donna nella storia della Repubblica Italiana a ricoprire l’incarico di presidente della Corte Costituzionale. La sua designazione scrive la storia per più aspetti. Quella nazionale perché, appunto, prima d’ora la carica dell’organismo forse più delicato di tutto il panorama istituzionale perché si esprime sulla compatibilità delle leggi con la Carta del 1948 e perché decide sui conflitti di attribuzione tra gli enti  era stata ricoperta soltanto da uomini. E quella locale, perché Cartabia è originaria di San Giorgio su Legnano. Che adesso, oltre a essere già assurta a fama mondiale per la disputa del famoso “Campaccio”, ha anche un altro elemento da fare luccicare nella sua biografia di piccolo ma fiero paese di circa seimila abitanti.

 Laureata in giurisprudenza all’università statale di Milano con una tesi il cui relatore è stato il notissimo costituzionalista Valerio Onida, è stata  ricercatrice di diritto costituzionale per circa trent’anni e dal 2004 docente di diritto costituzionale all’università Bicocca di Milano. Tra i suoi incarichi più significativi figurano quello di giudice della Corte Costituzionale, terza donna designata in questa qualifica dopo Fernanda Contri e Maria Rita Saulle, di componente aggiunto della Network of independents expert  della commissione europea e di membro sostituto della commissione di Venezia, organismo europeo che si occupa di promuovere la democrazia attraverso il diritto. E ora, appunto, la designazione alla Consulta con elezione che si è orientata in modo unanime sulla sua figura. A Cartabia arrivano anche le felicitazioni a nome della comunità sangiorgese del primo cittadino Walter Cecchin che scrive: “esprimo a Maria Cartabia gli auguri e i complimenti di tutta la comunità sangiorgese per l’importante ruolo istituzionale raggiunto: buon lavoro presidente”.
Cristiano Comelli
Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi