Marta Amani, orgoglio sportivo di Villa Cortese

    334

     

    VILLA CORTESE – I suoi successi sono quelli di un intero paese. Di una realtà di soli seimila abitanti ma che nello sport ha sempre creduto e investito. In denaro, energie, passione. Marta Amani è uno degli astri luminosi del firmamento dell’atletica leggera cittadina così come lo è, nel nuoto, Martina Rabbolini. Giovani e determinate a mietere sempre più trionfi nelle rispettive speciaità. E che a Villa Cortese lo sport goda di ottima salute lo testimoniano  anche le parole orgogliose di Alessandro Barlocco che del paese è primo cittadino. “Siamo molto orgogliosi di questi successi – dice – vorrei ricordare che i ragazzi che fanno atletica nella Polisportiva sono una trentina con un grande lavoro di preparazione e seguito compiuto dalla società”. 
    Ma lo sport è fatto di passione e di strutture.”La pista di atletica dove fare gli allenamenti l’abbiamo  – dice Barlocco – ma per gli allenamenti più specifici i nostri atleti frequentano strutture fuori paese”.  Allenamenti più specifici, dice il sindaco villacortesino senza giri di parole, significa anche una pista di atletica rinforzata. Pensiero che gli è balenato in testa ma deve fare i conti con un esborso economico non proprio irrilevante. “Certamente è un pensiero che è venuto quello di dotare Villa Cortese di una pista di atletica più attrezzata- afferma-  però da stime che abbiamo fatto in base ai dati raccolti il progetto verrebbe a costare non meno di quattrocentomila Euro, e in questo momento preferiamo concentrarci su altre priorità”. La porta, insomma, per ora non si può aprire ma non la si deve neppure considerare  del tutto chiusa. Specie in una realtà che, allo sport, includendovi anche i successi riscossi nella pallavolo, sta dando molto a se stessa e al mondo sportivo in generale.
    Cristiano Comelli
    Articolo precedenteUrbanamente: martedì 25 febbraio tocca al ‘nostro’ Andrea Rocchitelli
    Articolo successivoDa Regione Lombardia 194 posti di lavoro