Marocchino pregiudicato beccato a spacciare nel boschetto della droga a Rogoredo

    65

    MILANO – Un 35enne di origine marocchina è stato arrestato ieri dagli agenti della polfer di Milano per spaccio di sostanze stupefacenti.

    L’uomo, pregiudicato e in passato già espulso dall’Italia, è stato individuato dagli agenti che, durante un servizio antidroga in abiti civili, avevano notato un gruppo di persone entrare nell’area boschiva compresa tra le stazioni di Rogoredo e di San Donato milanese.

    (FOTO DI ARCHIVIO)

    Seguendo il gruppo, gli agenti hanno sorpreso l’uomo mentre si apprestava a vendere loro sostanze stupefacenti. Alla vista dei poliziotti, il 35enne ha tentato di darsi alla fuga, gettando anche un involucro nella boscaglia, ma poco dopo è stato raggiunto e bloccato.
    All’interno del’involucro, sono stati rinvenuti 3 grammi di cocaina e circa mille euro, frutto dell’attività illecita.

    Articolo precedente‘+++ Territorio da vivere: visite speciali il 5 e 6 giugno nei giardini del Fai in Lombardia +++
    Articolo successivoMagenta e il post Covid del commercio: “I Love Shopping” ai nastri di partenza