NewsPolitica

Marco Invernizzi e le serate filosofiche: ‘Abili a strumentalizzare…”

MAGENTA – “Ma siete davvero convinti che 8 serate di filosofia su 220 serate sia uno sbilanciamento a favore della cultura alta?”.

Il dibattito attorno alle serate filosofiche ‘stralciate’ dal palinsesto culturale della nuova Amministrazione Calati continua a tener banco e l’ex Sindaco Marco Invernizzi non ha tardato ad esporre il suo pensiero:  “Noi abbiamo teorizzato il ruolo della cultura alta e della cultura diffusa e nessuno l’ha contestato nel merito. La realtà è molto diversa da come qualcuno la descrive; inviterei ad andare a vedere il tipo di serate organizzate in questi anni e poi si può parlarne. Purtroppo la teorizzazione degli esperti di comunicazione, secondo la quale basta ripetere continuamente qualunque concetto e quello che si afferma diventa automaticamente realtà, funziona sempre benissimo. E la musica classica, per fortuna sempre sostenuta anche da chi critica le serate filosofiche, che cultura è rispetto al pop? E, infine, togliere 8 serate di filosofia su 220 serate è riequilibrare l’offerta culturale o sbilanciarla clamorosamente?”.  Invernizzi non ci sta e parla apertamente di strumentalizzazione dovuta ad un vero e proprio ‘tam tam’. “Io ho l’impressione che qualcuno abbia furbescamente strumentalizzato a fini di propaganda tutta questa questione, pure discutibile come impostazione di discorso, della cultura alta e popolare e molti ci sono cascati. Se qualcuno non fosse d’accordo è bene che porti numeri non discorsi vaghi e generali che nulla hanno a che fare con la nostra offerta culturale: a me sembra un po’ umiliante per i molti cittadini, moltissimi giovani, che affollavano il Teatro Lirico”.

Insomma, la disputa continua….

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi