Marcallo: problema alla centrale termica, ferme domani le attività della scuola primaria

    54

    MARCALLO – Un problema all’impianto di riscaldamento ferma per un giorno le attività della scuola primaria di Marcallo con Casone.

     


    Questa la decisione presa dal Sindaco Marina Roma che, nel primo pomeriggio di oggi. ha emanato una ordinanza urgente disponendo la chiusura della scuola elementare cittadina per Venerdì 31 gennaio. ‘Il problema – spiega Roma – ci è stato segnalato questa mattina. Ci siamo subito attivati con gli uffici comunali, coordinati anche dall’Assessore Marisa Piroli, riscontrando un guasto tecnico piuttosto importante a una centrale termica che riscalda un’ala dell’edificio corrispondente alla scuola primaria. A questo punto abbiamo innanzi tutto pensato ai bambini e, consultata in merito anche la Dirigente Scolastica Dott.ssa Alessandra Moscatiello, che ringrazio per la sempre pronta disponibilità e collaborazione, ho disposto la chiusura della struttura per la giornata di domani, pur consapevole che ciò avrebbe provocato qualche disagio alle famiglie con le quali mi scuso, certa però di aver agito per la massima tutela della salute e sicurezza dei loro figli”.
    I lavori di ripristino dell’impianto sono già in corso e il problema dovrebbe risolversi entro il fine settimana garantendo la regolare ripresa delle lezioni già da lunedì 3 febbraio.
    Nessuna difficoltà invece per i ragazzi della scuola media che saranno regolarmente in classe anche il 31 gennaio in quanto la centrale termica corrispondente alla segreteria didattica e all’ala della scuola secondaria non ha presentato alcun malfunzionamento.
    Da registrare infine una notizia relativa al servizio di refezione scolastica che, al momento della emanazione dell’ordinanza, aveva già in fase di preparazione una parte del menù che sarebbe dovuto essere servito domani per pranzo ai ragazzi della scuola primaria: “Anche in questo caso – continua Marina Roma – abbiamo cercato una via che ci consentisse di non sprecare una non indifferente quantità di cibo. In accordo con la ditta incaricata del servizio di ristorazione, abbiamo quindi deciso di donare all’Associazione ‘Non di solo pane onlus’ di Magenta i circa 300 pasti che sarebbero stati proposti domani ai ragazzi della scuola primaria e che saranno, quindi, messi a disposizione delle persone in difficoltà che si recano giornalmente al refettorio gestito dall’associazione stessa”.

    Articolo precedenteSabato torna l’A1 di pallanuoto maschile: Busto Arsizio attende l’Iren Genova
    Articolo successivoVirus cinese, due casi a Roma: sono turisti atterrati a Malpensa