Marcallo: il ‘Salamino d’Oro’ ad Alessandro Scardellato

    110

    MARCALLO CON CASONE – Una tradizione che si rinnova di anno in anno. Nella cornice di Villa Magnaghi letteralmente ‘rinata’ dopo l’avvio del nuovo corso e della sua riqualificazione, venerdì sera, è andata in scena l’ottava edizione del concorso Salamino d’Oro. L’iniziativa frutto della collaborazione tra Pro Loco cittadino e Comune di Marcallo con Casone, ha messo a confronto i più abili “a fasù al salam” in maniera nostra. La giuria era presieduta da Piergiorgio Corbia, giornalista di lungo corso – che ha avuto meriti importanti per la categoria, tra cui quello di aver scritto letteralmente la legge 150 del 2000 che ha istituito gli uffici stampa per le pubbliche amministrazioni –  tra gli altri il sindaco Massimo Olivares e l’assessore regionale Massimo Garavaglia.

    Corbia ha dovuto sostituire come presidente Bruno Pizzul, spesso di casa ad Marcallo con Casone, sempre presente nelle passate edizioni, bloccato da un imprevisto fisico. Pizzul va detto è sempre stato fin dagli inizi un fervido sostenitore della manifestazione che ha via via coinvolto personaggi conosciuti. Come l’ex pilota Ivan Capelli oggi commentatore televisivo e con lui altri colleghi della squadra RAI di Formula Uno come Gianfranco Mazzoni e Giancarlo Bruno,  ingegnere e commentatore tecnico dei gran premi.  Alla fine a spuntarla è stato  Alessandro Scardellato che ha avuto la meglio in finale su Maria Mauri. Ovviamente, l’appuntamento è alla prossima edizione.

    Articolo precedenteProg Music Festival, oggi e domani l’ultimo sogno di Lele Corti alla Caremma di Besate
    Articolo successivoSanta Crescenzia intercedi per noi…