Marcallo con Casone: la Civica “sale in cattedra”

    103

    MARCALLO CON CASONE – Un programma di proposte concrete da realizzare nella prima settimana da amministratori del Comune di Marcallo con Casone. In una conferenza stampa tenutasi nel tardo pomeriggio di martedì 21 maggio, la candidata sindaco di Civica Elisa Portaluppi e i candidati consiglieri Elisabetta Valenti, Luigi Oldani, Sergio Chiodini, Alessandro Chiodini e Chiara Coatti hanno annunciato alla stampa e agli elettori alcuni progetti che, qualora la lista dovesse vincere alle elezioni comunali di domenica 26 maggio, verranno realizzati nelle prime settimane della nuova legislatura.
    “Civica in Comune: la nostra prima settimana da amministratori”: questo il titolo dell’iniziativa.
    E la priorità dell’eventuale Giunta targata Civica sarà l’attuazione concreta del claim che ha
    caratterizzato tutta la campagna elettorale della nuova forza politica marcalcasonese: un Comune
    al Plurale.


    Questa frase non è un semplice e vuoto slogan da campagna elettorale, ma, piuttosto, è
    l’espressione di un preciso metodo di lavoro e di governo – ha spiegato Portaluppi -. Per noi, la
    partecipazione non è una chimera da inseguire e, infatti, se conquisteremo la maggioranza dei
    consensi, faremo in modo di coinvolgere tutti fin da subito. A partire dai dipendenti comunali, che
    incontreremo per fare il punto della situazione e dare nuovo impulso alla gestione della macchina
    amministrativa comunale. Poi, ci rivolgeremo alle associazioni e proveremo a stilare con loro un
    calendario di eventi estivi, che manca da troppo tempo. Infine, organizzeremo un’assemblea
    pubblica a Casone, una parte del paese che negli ultimi anni è stata trascurata.
    Sempre nell’ottica della partecipazione, una certezza sarà l’attribuzione di deleghe specifiche a tutti
    i consiglieri comunali, a partire da quelle per Casone e per i giovani – conclude la candidata sindaco
    -. Questo è il nostro modo per essere coerenti con i nostri ideali e per rompere con la recente triste
    tradizione fatta di Consigli comunali in cui i rappresentanti della maggioranza si sono semplicemente
    limitati a votare i provvedimenti senza discuterli e senza approfondirli”.
    Un altro progetto di immediata attuazione sarà il Piano educativo di comunità, un’iniziativa inserita da Civica alla voce Istruzione, Cultura e Educazione del proprio Programma Amministrativo.
    Sergio Chiodini ha fatto il punto su questa proposta: “Il Pec è un’esperienza consolidata all’internodel mondo della scuola – ha dichiarato il candidato consigliere -. Si tratta di un piano che vedrà coinvolte tutte le realtà educative del paese, che faranno rete per definire un sistema di regole perriconoscersi tutti in un’unica comunità. Ed è proprio il senso di comunità che qui a Marcallo con
    Casone si è gradualmente perso. Bisogna ritrovare la volontà di dedicarsi per il bene comune. In
    questo senso, è una grande cosa vedere tutti questi giovani impegnati con Civica. Questa è la
    risposta migliore alla crisi di quella politica che, anche a livello nazionale, ha allontanato i cittadini.
    La risposta che hanno dato questi giovani in modo spontaneo – chiosa Chiodini – è l’essenza della
    vera Politica, quella con la p maiuscola”.
    In conclusione, chiude Portaluppi: “Tutte queste proposte sono a costo zero. Non ci sono spazi per fare miracoli, ma, mettendoci entusiasmo e raccogliendo le migliori proposte del nostro gruppo, c’è spazio per portare innovazione e sviluppo. Insieme, possiamo costruire davvero un Comune al
    Plurale!”.
    La campagna elettorale di Civica si chiuderà nella giornata di venerdì 24 maggio con un gazebo che si terrà la mattina dalle 8 alle 12 in piazza Italia a Marcallo. In serata, invece, resterà aperto un presidio presso il Circolo Familiare di via Varese, 12 in cui i candidati incontreranno i cittadini per fare il bilancio dei momenti salienti della campagna elettorale e continuare il dialogo cominciato nel corso degli ultimi mesi.

    Articolo precedenteBoffalora: apre domani il primo sexy shop del Magentino
    Articolo successivo“Partiamo dai quartieri”: l’Amministrazione di Bià incontra i cittadini