Marcallo con Casone: ancora un grande successo per la Stra Marcallo

149

MARCALLO CON CASONE – Centinaia di persone, soprattutto tantissimi bambini. La tredicesima edizione della Stra Marcallo, andata in scena martedì sera, è stata un successo di partecipanti. Una corsa non competitiva, ormai diventata un appuntamento fisso di fine primavera.

Partenza davanti al municipio di Villa Ghiotti e fiumi di runner che hanno continuato fino a raggiungere la pista ciclabile che costeggia la linea dell’alta velocità. Tra chi correva e chi camminava, tutti uniti all’insegna dello sport. La Stra Marcallo è stata ottimamente organizzata dalla locale sezione dell’Avis, in collaborazione con Aido, con il gruppo di volontariato ‘L’Oro (si occupano di persone disabili) e con il patrocinio del Comune. Dalle campagne periferiche la corsa, distante poco più di sette chilometri, è rientrata verso Parco Ghiotti dove gli organizzatori hanno preparato un ricco buffet finale per tutti. L’obiettivo, anche quest’anno, è stato centrato. E non era solo quello di invogliare alla pratica sportiva e alla corsa in particolare. Ma anche quello di diffondere la cultura del dono del sangue, sempre più prezioso. Gruppi più numerosi i quelli del Tapascione Running Team di Robecco sul Naviglio con 75 presenze seguiti dall’associazione L’oro e tantissimi altri gruppi della zona.

La stra Marcallo è soltanto una delle tantissime corse che stanno riempiendo il calendario del Magentino di questo mese di giugno. Domani sera a Magenta, con partenza alle 19.30 da piazza del Mercato, si disputerà la Stra Magentina di 5 chilometri, sorella minore della Stra Magenta competitiva che si disputa nel mese di febbraio. Sabato 9 giugno, sempre a Magenta, è in agenda la prima edizione della ‘Giò al sò running’, non competitiva con partenza alle 17.30 dall’oratorio San Martino di via San Martino. Due le distanze previste di 5 e 10 chilometri.

G.M.

 

Articolo precedenteRobecco: incidente sulla SS526, ferito uomo in scooter. Lunghe colonne per mezz’ora
Articolo successivoDiscarica a Cerro Maggiore. Lega in campo: azione comune di Provini e Trezzani