Manuel Vulcano (Potere al Popolo): “Non potevamo fare di più”

    44

    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – “Dopo le elezioni, ogni formazione politica può finalmente fare i conti con la realtà. Per quanto riguarda Potere al Popolo non ci si poteva aspettare nulla di più da una forza che è nata solo da qualche mese, priva di coperture mediatiche e che ha sfruttato le elezioni come mezzo e non come fine. Personalmente sono soddisfatto poiché il risultato di Magenta è superiore alla media nazionale ed in tutto il collegio plurinominale di cui ho fatto parte abbiamo raccolto oltre 4.000 voti. Un risultato di tutto rispetto se si pensa che l’intero lavoro è stato fatto da noi militanti, attraverso passaparola, volantinaggi, serate di presentazione e incontri nei vari paesi. Ho macinato chilometri tra Milano, Magenta, Abbiategrasso, Corbetta, Legnano e S.Stefano per promuovere questa nuova formazione e ringrazio infinitamente tutti i cittadini che hanno creduto in noi e ci hanno votato!  

     

    Se vogliamo però incidere sulla politica dovremo crescere ancora molto e correggere numerosi difetti. A livello nazionale generale si è verificato ciò che era prevedibile e cioè una situazione dove nessuno ha ottenuto la maggioranza assoluta ed ha brillato chi ha saputo gestire meglio mediaticamente la fame di cambiamento di cui ha bisogno il popolo. Onore a loro. Ovviamente, con umiltà e rispetto assoluto mi sento di fare anche una autocritica rivolta a tutta la sinistra, compresa quella a cui appartengo. Quando smetteremo di dividerci, di litigare, di sentirci migliori degli altri, quando si tornerà ad ascoltare, interpretare e ragionare con chi lavora, a stare veramente tra la gente, parlare con cognizione di causa e lasciare a casa qualche rancore forse riusciremo ad essere più efficaci e tornare a contare veramenteDetto questo, portiamo a casa una bellissima esperienza, tante nuove importanti conoscenze, grandi energie e la voglia di continuare a lottare per un mondo migliore!!! Andiamo avanti a testa alta con soddisfazione”.

    Articolo precedenteRegionali, Fontana ha vinto: supera il 50% anche dopo 500 sezioni scrutinate
    Articolo successivoRegionali, preferenze: Del Gobbo 810 a Magenta, Trezzani 525 a Boffalora, Soldadino sopra 1000 ( di cui 312 ad Arconate)