Maltempo, Scurati: nel Milanese danni per 1.2 milioni

188

 

MILANO   I danni del maltempo del mese di luglio sono stati stimanti, in tutte la Regione Lombardia, per 171 milioni di euro. La relazione, redatta dalla Direzione Generale al Territorio e Protezione civile, segue la richiesta dello stato d’emergenza di rilievo nazionale inviata la scorsa settimana dal governatore Attilio Fontana allo Stato centrale.

In merito è intervenuto il consigliere regionale della Lega Silvia Scurati.

“Questi fenomeni calamitosi hanno colpito maggiormente la provincia di Brescia con oltre 120 milioni di danni seguita da quelle di Pavia, Lodi e Cremona. Per la provincia di Milano si sono stimati invece circa 1,2 milioni di danni di cui 857mila euro per il comparto pubblico e 335mila euro per i privati e le attività produttive”.

“Regione Lombardia – prosegue Scurati – è intervenuta prontamente per garantire la sicurezza e ripristinare la normalità presso le popolazioni colpite da questi eventi metereologici eccezionali; è stato chiesto lo stato d’emergenza e sono stati messi a disposizione nell’immediato 6,2 milioni di euro, di fondi regionali, per il veloce ristabilimento delle condizioni di sicurezza”.

“Come affermato l’assessore regionale alla Protezione civile Pietro Foroni, ora tocca al Governo fare la propria parte in aiuto alle popolazioni colpite.  Così come ha fatto, fin da subito, Regione Lombardia mettendo a disposizione risorse proprie e avviando la rodata ed efficiente macchina della Protezione civile al quale va il mio ringraziamento per una presenza costante e sicura in questi episodi straordinari” conclude Scurati.

Articolo precedenteParma-Bari 2-2, gol e spettacolo nell’opening day di Serie B
Articolo successivoDal 22 agosto apre l’ospedale Galeazzi a Mind-Expo