CronacaNews

Malpensa, arrestata marocchina legata a combattente dell’Isis

MALPENSA – Anche la procura di Milano ha avviato un’indagine su R.M. la donna di origine marocchina sposata con un italiano, fermata il 23 dicembre scorso a Malpensa su richiesta delle autorita’ francesi perche’ sospettata di contiguita’ col terrorismo. La donna, che stava rientrando dalla Siria, verra’ intanto sentita venerdi’ prossimo nell’ambito dell’udienza sull’estradizione nel paese d’Oltralpe a cui non si e’ opposta. L’indagine italiana, vuole verificare eventuali rapporti con ambienti estremisti nel nostro Paese.

R.M. era colpita da un mandato di arresto europeo per terrorismo che ipotizza reati commessi “in Francia, Italia, Turchia e Siria” nel 2017, partecipando “a un’associazione criminale attiva nella preparazione di atti di terrorismo”. In Siria si era trasferita dopo essersi innamorata via Internet, ha spiegato lei stessa, di un aderente all’Isis. A denunciarne la scomparsa, insieme ai tre figli di 6, 8 e 10 anni nel marzo scorso, era stato proprio il marito, italiano, ma che lavora come cuoco ad Antibes in Francia. Le indagini avviate dalla polizia francese hanno quindi individuato la donna in Siria. A novembre e’ stata proprio la 35enne marocchina a ricontattare il marito chiedendogli di andare a riprendere lei e i figli e raccontando che la vita in Siria era insostenibile sia per lei che per i bimbi. All’arrivo della famiglia nello scalo milanese di Malpensa, e’ stata quindi bloccata dagli agenti della Digos che hanno agito in collaborazione con gli inquirenti francesi e ed e’ stata portata nel carcere di San Vittore mentre i bambini sono stati affidati al padre.

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi