Malori nella scuola di Bià, non è stata l’acqua. Indagini di Ats e Nas in corso

    77

    Gli esiti delle prime indagini a cura di CAP, Nas e Sodexo

    ABBIATEGRASSO- A seguito dei malori avvenuti nel plesso scolastico di Via Legnano il giorno 9 febbraio scorso l’Amministrazione Comunale ha dato il via ad una serie di indagini che hanno coinvolto tutti gli enti preposti ai controlli.

    vialegnano

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Di seguito riportiamo la nota diffusa da Amiacque.

    “ A partire da giovedì 9 sono stati subito effettuati in via precauzionale i prelievi e le analisi sull’acqua potabile come da richiesta dell’Ats su tutti gli impianti di Gruppo Cap, al centro Cottura di via Sassi e alla scuola primaria di via Legnano. Tutte le analisi hanno dato esito negativo escludendo la presenza di batteri o altre sostanze nell’acqua potabile di Abbiategrasso”. La società del Gruppo Cap che si occupa della fornitura di acqua potabile in Abbiategrasso ha anche specificato: “Nel corso del weekend sono arrivati anche gli esiti delle analisi microbiologiche e anche queste hanno dato esito negativo. Gli esiti sono stati inviati all’Ats. Alla luce delle accurate analisi effettuate siamo in grado di escludere senza alcun dubbio che i problemi che i bambini hanno avuto dipendano dall’acqua». Altre indagini sono state svolte a cura dei Nas e della ditta Sodexo. Per ulteriori aggiornamenti restiamo in attesa che vengano comunicati all’Amministrazione Comunale da parte di ATS gli esiti delle analisi effettuate e i riscontri al questionario somministrato agli studenti dalla stessa ATS.

    Articolo precedenteAlbairate, martedì 21 incontro sulla qualità dell’aria
    Articolo successivoMagenta, elezioni: i 5 Stelle in marcia, ma Bertani dà la sveglia