Magnago: ubriaco sferra un pugno a un anziano e lo fa finire all’ospedale

120

MAGNAGO Ha preso una sberla che lo ha fatto cadere. Un uomo di 79 anni è finito all’ospedale di Legnano a causa del trauma cranico subito per colpa dell’azione di una persona che, a detta di molti testimoni, era in stato di ubriachezza. Nel cadere, per quel colpo sferratogli al volto, ha battuto la testa a terra. L’episodio si è verificato in piazza Italia a Magnago, verso le 22 di domenica sera. Tutto è accaduto a causa di un individuo palesemente ubriaco che ha cominciato ad infastidire i clienti di un locale. Si era fatto parecchio litigioso con gli avventori. Provocava con insistenza cercando la rissa, fino ad arrivare a sferrare una violenta sberla, senza alcun motivo, ad un anziano che, nel cadere, ha riportato delle lesioni. I presenti hanno subito allertato i soccorsi e i carabinieri arrivati sul posto con un equipaggio della Croce Azzurra di Buscate e con la pattuglia di militari di turno della Compagnia di Legnano.

La vittima è stata sottoposta alle prime medicazioni per poi essere trasferita al pronto soccorso di Legnano. Le sue condizioni non sarebbero critiche, ma dovrà essere sottoposto a tutti gli esami di rito perché, nel cadere, ha battuto la testa. Quanto all’aggressore è stato identificato dai militari. La sua posizione è ancora al vaglio dei carabinieri. Non sono stato svolti accertamenti specifici sull’eventuale stato di ebbrezza. Ma i testimoni hanno parlato di un comportamento alterato e particolarmente aggressivo e litigioso. Probabilmente si procederà a querela della persona offesa, ma occorrerà attendere il referto medico con l’indicazione dei giorni di prognosi.

SAMSUNG

Anche a Magenta, la notte precedente, un uomo in stato di ubriachezza ha causato problemi nella frazione di Pontenuovo. Si trovava in via Reno de Medici, quando improvvisamente e senza alcuna apparente motivazione, ha sferrato un pugno ad una vetrina procurandosi dei tagli. Soccorso dall’equipaggio di un’ambulanza è stato trasferito al pronto soccorso del Fornaroli in codice giallo. Anche a Magenta sono dovuti intervenire i carabinieri per calmare gli animi e verificare la dinamica dell’accaduto.

Articolo precedenteLa personale di Giuliano Introini al Broletto di Novara
Articolo successivoPallanuoto Busto Arsizio: domani i ‘Mastini’ tornano in vasca