Magnago: don Eugenio lascia dopo trentasei anni

    167

    MAGNAGO – Trentasei anni trentasei. Don Eugenio Rossotti, parroco della chiesa di San Michele Arcangelo in Magnago, è oltrechè un prevosto una memoria storica. Il tantissimo tempo trascorso al timone spirituale della comunità magnaghese gli ha consentito di conoscere a fondo la comunità e di esserne un saldo punto di riferimento; non solo con la celebrazione dei riti e delle messe ma anche con la capacità di saper sempre essere valido consulente e di sapere regalare una parola buona a chi bussava alla sua porta.

     

     

    Adesso don Eugenio si appresta a cambiare destinazione pastorale. E la comunità magnaghese intende rendergli omaggio compatta come atto di ampio ringraziamento per quanto fatto per essa. Il vasto programma parte lunedì 18 giugno alle 21 con l’adorazione eucaristica sacerdotale nella parrocchia di san Michele. Giovedì 21 alla stessa ora prenderà invece il via la mostra “Madre Teresa, vita, spiritualità e messaggio” all’interno della stessa chiesa con un intervento del missionario del Pime e direttore di Asia News padre Bernardo Cervellera. Venerdì 22 alle 21 spazio alla musica con un concerto del gruppo “Mandolinisti bustesi”. Sabato 23 sarà la volta di uno spettacolo tutto in onore di don Eugenio al cineteatro san Michele. I festeggiamenti si chiuderanno domenica 24 con un programma variegato: alle 10.30 la messa solenne in cui avverranno la consacrazione di don Eugenio e della parrocchia alla beata vergine Maria; seguiranno alle 12.30 un pranzo conviviale, alle 15.30 una festa a base di canti e danze e, infine, la processione solenne del Corpus domini alle 20.45 per le vie del paese. Una presenza, quella di don Eugenio, che non mancherà di avere dimora stabile nei cuori dei magnaghesi.

    Cristiano Comelli   

    Articolo precedentePensieri Talebani- Addio partito della Nazione, ora c’è il partito del Popolo
    Articolo successivoAutostrada A4, da martedì nuove chiusure a Cormano e Sesto