Magenta: Villa Naj Oleari ‘liberata’ dai teli

    234

    MAGENTA –  Fervono i preparativi in città per le celebrazioni del 4 Giugno e sale anche la tensione. Sarà stato forse per un eccesso di zelo, ma stamani, come vi abbiamo raccontato, abbiamo visto Villa Naj Oleari, letteralmente ‘imbragata’ con dei teloni, che avvolgevano la recinzione. Operazione dettata ufficialmente da motivi di sicurezza ma il cui effetto estetico, risultava essere a dir poco brutto, ma soprattutto impediva la possibilità di assistere alla rievocazione storica di domenica pomeriggio dall’esterno della Villa.

    Le pressioni e gli inviti al buon senso, arrivate in primis dalla Pro loco con il suo presidente Pietro Pierrettori, a cui ha fatto seguito un articolo pubblicato dal nostro quotidiano on line, hanno portato l’Amministrazione a rivedere il provvedimento, peraltro, assunto dagli uffici.

    Da qui il sopralluogo avvenuto poco dopo mezzogiorno, alla presenza del Sindaco Chiara Calati, del vice Simone Gelli e dello stesso Pierrettori, assieme ai funzionari di Palazzo Formenti.

    Alla fine, ribadito una volta ancora che i vetri della recinzione di Villa Naj Oleari presentano una doppia blindatura, si è convenuto, che forse sarebbe stato il caso di levare i teloni.  Cosa che puntualmente è avvenuta.

    Villa Naj Oleari con il suo stupendo parco è stata liberata.

    F.V.

    Articolo precedenteProgetto Magenta, Silvia Minardi: “Su piazza Liberazione non abbiamo cambiato idea…”
    Articolo successivoBià: aree cani e parchi gioco, riqualificate alcune aree verdi cittadine