NewsPolitica

Magenta, Vigevano Malpensa: si muove anche il PD dopo i dissidi interni….

Giovedì in Casa Giacobbe la conferenza congiunta. Base e livello regionale avranno trovato la quadra?

MAGENTA –  Sulla vicenda della Superstrada Vigevano Malpensa dopo il centrodestra si muove anche il centrosinistra. come già annunciato dal nostro quotidiano on line venerdì scorso. Giovedì, infatti, in Casa Giacobbe il PD dell’est Ticino ha convocato una conferenza per le 11 del mattino, che ha come tema proprio la prosecuzione della contestata bretella.

Paolo Razzano e Pietro Bussolati

La conferenza stampa vedrà la partecipazione di Pietro Bussolati, consigliere regionale del Partito Democratico alla regione Lombardia, Paolo Razzano, responsabile enti locali della segreteria metropolitana milanese del Partito Democratico, Leonardo Bonfiglio, coordinatore di zona del Partito Democratico dell’Est Ticino e di diversi  amministratori locali dei Dem.  L’incontro di giovedì appare di un interesse per svariati motivi, soprattutto dopo la bocciatura al TAR della superstrada.

In particolare, c’è molta curiosità attorno alle posizioni di Razzano e di Bussolati stesso che qualche mese fa, francamente, non erano poi così vicine. Se infatti Razzano da vice Sindaco di Magenta ha sempre sostenuto l’utilità di questo progetto per risolvere diverse problematiche locali del traffico – vedi in primis la tanto attesa Variante di Pontenuovo all’ex Statale 11 – Bussolati non ha esitato a definirsi sempre diffidente verso questa proposta, sostenendo invece l’utilità di puntare sul vecchio progetto dell’allora Provincia di Milano, oggi Città Metropolitana, teso alla riqualificazione e potenziamento della vecchia provinciale Abbiategrasso Milano Baggio, e in aggiunta ad una serie d’interventi mirati per trovare una soluzione alle questioni più problematiche (vedi nodo di Pontenuovo di Magenta e Robecco sul Naviglio).  Dopo quelle dichiarazioni che provocarono più di un mal di pancia a livello locale, – visto che su quella partita l’Amministrazione di Marco Invernizzi, all’epoca, aveva perso anche un pezzo di maggioranza (vedi Rifondazione Comunista ndr) – giovedì capiremo meglio se la base dei Dem e i livelli più alti del partito hanno trovato una quadra con un progetto univoco e condiviso.

 

F.V.

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi