Magenta, via Novara e lavori pubblici: qualcosa si muove…

    72

    MAGENTA –  Non è molto ma è già qualcosa. E come si dice da queste parti ‘piuttosto che niente…meglio piuttosto‘. Questa mattina in via Novara, una delle principali vie d’accesso al centro città, erano in azione uomini e mezzi addetti al ‘rattoppo stradale‘.

    Qualche tempo fa, avevamo segnalato, la pericolosità di alcune buche createsi con le temperature rigide dell’inverno, pericolose per gli ammortizzatori delle vetture, così come per le stesse persone.  Da qui l’intervento puntuale dell’Amministrazione. Certo, la ‘politica del rattoppo‘ non è il massimo della vita. Ma di questi tempi e in assenza di fondi adeguati da investire sul capitolo strade è l’unica perseguibile dai Comuni,  indipendentemente dalla bandiera politica. 

     

     

    Altro segno d’attenzione il cartello di pericolo, collocato lungo il marciapiedi all’altezza dell’ex Glamour Cafè, un angolo della via Novara caduto in stato di profondo degrado dopo la chiusura del bar e dell’attiguo Centro Snai (che ha riaperto da qualche mese all’ingresso della strada).

    Qui si era formato un avvallamento tra le piastrelle del marciapiedi, nascosto dai tappetini ancora presenti dopo anni dalla chiusura, lasciati in dote dall’ultima gestione del Cafè.

    Insomma, una trappola vera e propria per i passanti.

    Ora, il cartello di pericolo, quanto meno, segnala la ‘foppa‘ a cui poi si porrà rimedio in seguito.

    Piccoli segnali d’attenzione, che non guastano certamente.

    Fabrizio Valenti

     

    Articolo precedenteConsigli dalla Memoria del Mondo di Magenta: cosa leggere quest’estate
    Articolo successivoMagenta, mensa: il PD attacca e a nostro avviso sbaglia (e di grosso)