Magenta verso il fine settimana della Battaglia

    145

    MAGENTA –  La Città di Magenta si accinge a vivere il fine settimana più intenso dell’anno. E’ quello che come da tradizione, viene dedicato alle celebrazioni del 4 Giugno 1859. Quest’anno sono tanti i motivi perché questo 4 Giugno entri negli annali: 160 esimo anniversario della Battaglia, 25 esimo della rievocazione storica, 10 anniversario del ‘patto d’amicizia’ con la Ville de Magenta. Dopo l’interessante presentazione del volume  “Pensieri e tattiche – Magenta dagli occhi di un ufficiale francese” avvenuta ieri sera nel giardino di Casa Giacobbe e di cui vi diciamo in altro articolo, veniamo ai momenti salienti del programma di questo week end.  Si comincia domani mattina in Villa Naj Oleari – Parco Unità d’Italia con l’allestimento degli accampamenti dei gruppi storiciDalle 16 alle 18  è prevista una visita guidata alla presenza dei rievocatori, con momenti di animazione nel centro cittadino.

    Alle 18 l’arrivo in piazza Liberazione della Pedalata Cremisi ‘Biella – Magenta’ con l’Associazione Nazionale Bersaglieri ‘Fortunato Magna’ e la Fanfara dei Bersaglieri ‘Nino Garavaglia‘.  In serata nella stupenda cornice del parco di Casa Giacobbe andrà in scena la quinta edizione della cena concerto “Suoni e Sapori di Storia” con l’accompagnamento musicale eseguito da una formazione di studenti ed insegnanti del Liceo Musicale di Magenta e per la parte enogastronomica il supporto dell’agriturismo Cascina Bullona di Stefano Viganò.

    Domenica 9 Giugno la giornata più calda.  Sin dalle 8,30 in Casa Giacobbe, a cura della Pro Loco, sarà possibile recuperare alcune chicche per appassionati e, soprattutto, per tener viva quella ‘Magentinità’ che passa anche da iniziative come queste: l’Album storico artistico “La Guerra in Italia del 1859′ di Carlo Bossoli, la 20 esima edizione delle ‘Stampe Storiche della Battaglia’ , la 25 esima edizione delle ‘Cartoline Storiche’ , il 25 esimo annullo filatelico speciale per il 160 esimo della Battaglia, e poi ancora una serie di cartoline ad edizione limitata dedicate al 10 decimo anniversario del gemellaggio della Città di Magenta con la Ville de Magenta, così come l’annullo filatelico speciale.

    Tra le curiosità più interessanti, indubbiamente, la realizzazione di pannelli scenografici con riproduzioni in dimensioni reali di personaggi storici per foto ricordo che saranno collocati in vari punti della città. Un’iniziativa in collaborazione con Cinefoto Cattaneo e Olivares Creative Evolution. 

    Venendo poi al programma della mattinata, l’appuntamento è per le 10, quando, è prevista la partenza del corteo secondo il seguente percorso: piazza Liberazione, Via Roma, Via Brocca, monumento al Generale Mac Mahon e Ossario dei Caduti.

    Alle 11 la Santa Messa al campo con i discorsi commemorativi delle autorità, quindi,  l’apertura della mostra in Casa Giacobbe a cura di Pro loco Magenta, in collaborazione con il Museo Risorgimentale di Santo Stefano Ticino, l’Associazione Storica Borgo Pontenuovo,  e l’Associazione Storia ‘La Piarda’ di Boffalora sopra Ticino.

    Nel pomeriggio alle 16 nella location di Villa Naj Oleari la 25 esima rievocazione storica. Sarà questa tra l’altro l’occasione per la prima uscita a Magenta della Fanfara Alpina ‘Piercarlo Cattaneo’. In serata alle 21 l’immancabile concerto della Fanfara dei Bersaglieri in congedo ‘Nino Garavaglia’ nel cortile del Palazzo Comunale (in caso di maltempo l’evento si terrà al Lirico) 

    Articolo precedenteAd Assago il nuovo Lego certified store
    Articolo successivoRescaldina: è scoccata l’ora di Gilles Ielo