Magenta, ‘Tutti per Fabio’ regala un defibrillatore al Comune

    70

     

     

    MAGENTA – Una bella notizia quella che arriva dal Comune di Magenta, dove grazie al dinamismo di un’associazione di volontari molto nota sarà possibile installare un nuovo defibrillatore, donato all’Amministrazione di Chiara Calati.

    L’Associazione Tutti per Fabio Onlus, con sede in Corbetta, via Don Sturzo 1 ha infatti manifestato la propria intenzione di donare al Comune di Magenta un defibrillatore semiautomatico esterno (produttore iPAD, Modello CU-SP1, matricola G1046A0115), completo di pannello e teca- (valore  di  1000 euro) da posizionarsi presso la scuola primaria Giovanni XXIII. E’ stato infatti rilevato che presso la scuola primaria Giovanni XXIII esiste anche una palestra utilizzata sia per la normale attività didattica sia, in orario extrascolastico, da società sportive per la propria attività, e considerato che né il plesso scolastico né la palestra sono dotate di defibrillatore,  e che quindi l’accettazione della donazione consentirebbe di dotare la struttura di una strumentazione salvavita fruibile sia dalle società sportive utilizzatrici della palestra sia da alunni e personale della scuola, Magenta ha accolto con entusiasmo la proposta.

    NOI PER FABIO
    Il 19 Ottobre 2012 è stata fondata l’associazione TUTTI PER FABIO ONLUS.
    Abbiamo deciso di rendere “formale” e organizzata un’attività e un impegno verso un tema che purtroppo abbiamo iniziato a conoscere con la scomparsa di Fabio Gaggino (a fianco nella foto), l’1 marzo 2010, ma a cui oggi la cronaca locale, nazionale e sportiva dà sempre più spazio. Fabio cade a terra prima dell’inizio della partita di calcetto, apparentemente svenuto. Viene soccorso dagli amici che si rendono subito conto che non è un semplice svenimento. Allertano i soccorsi e il 118: sul posto arrivano (circa 10 minuti dopo) un BLS (ambulanza) e un ALS(automedica).

     
    Il medico e l’infermiera dell’ALS insieme ai soccorritori eseguono sul posto le manovre rianimatorie per 70 minuti… Decidono, poi, di trasportare Fabio in ospedale dove poco dopo non si potrà fare altro che constatarne  il decesso.
    L’ASSOCIAZIONE TUTTI PER FABIO è un’associazione di volontariato, senza scopo di lucro, che (dopo quanto successo) ha come obiettivo sensibilizzare sull’importanza della defibrillazione precoce e della cultura di primo soccorso cardiopolmonare come strumenti imprescindibili per combattere morti causate da arresto cardiaco improvviso.
    Altro  obiettivo dell’associazione è organizzare raccolte fondi per l’acquisto di Defibrillatori Semiautomatici (DAE) da collocare sul nostro territorio, come avvenuto nel caso di Magenta.
    Articolo precedenteTicino Notizie media partner dello speciale elezioni di Sei di Magenta Se
    Articolo successivoAutostrada A4, chiusure agli svincoli di Certosa e Cormano fino a sabato