Magenta: tossici nell’area ex Novaceta, uno accusa un malore. Arrivano ambulanza, carabinieri e vigili del fuoco

95

MAGENTA Stavano cercando un ragazzo entrato nella ex Novaceta di viale Piemonte a Magenta che aveva accusato un malore. Un giovane che, insieme ad un amico, era entrato nell’area dismessa per bucati. Per questo motivo oggi pomeriggio c’erano carabinieri, un equipaggio della Croce Bianca di Magenta e i vigili del fuoco.

I membri dell’associazione Ri Parco hanno aiutato i soccorsi ad entrare. Si sono diretti verso i vecchi e fatiscenti edifici dello storico stabilimento. Il giovane è stato trovato in un locale in cemento armato aperò dai pomiei tra viale Piemonte e starda Boffalora.

Un locale con delle pompe aspiratrici delle acque reflue oggi in disuso e situato fuori dalla ex Novaceta. A chiamare i soccorsi è stato l’amico che era con lui. È stato sottoposto alle prime cure sul posto e accompagnato in ospedale. Precisiamo che il fatto è accaduto fuori dall’area Cral dove, anzi,  I membri hanno già segnalato lo scorso anno la presenza di un tossico.

 

Articolo precedenteServizio civile in Avis Legnano: spazio per quattro giovani
Articolo successivoMagenta: Luca Aloi lancia la prima ‘Festa dello Sport’