CronacaNews

Magenta: tornano i due sipari per il Togo

Con la 14 esima edizione riprende il 'format' originale con il doppio appuntamento benefico

MAGENTA – Con la 14 esima edizione, si torna all’antico. “Due sipari per il Togo”, ovvero un doppio appuntamento benefico a sostegno della missione in Togo di “Cuori Grandi Onlus”. Ieri sera la presentazione ufficiale della manifestazione – tra le più longeve del genere nel panorama locale – nella cornice di Casa Giacobbe, alla presenza di Francesco Bigogno – animatore dagli inizi di questi eventi pro Togo dove è impegnata la sorella Maristella – di Giuseppe Lisca (Amici della Lirica) e di una delegazione della compagnia teatrale di Pontenuovo “I ragazzi dell’altro ieri”.  Ma veniamo a vedere nel dettaglio che cosa propone il tabellone per le serate del  domenica 9 e  venerdì 14 dicembre.

Ha preso subito la parola Giuseppe Lisca che ha presentato la prima serata (*ore 20,45 del 9/12 al Lirico). “Siamo coinvolti in questo progetto ormai da 10 anni a questa parte. Siamo contenti con il nostro contributo di aver portato risorse importanti da investire a sostegno di chi ne ha bisogno”. Nel complesso circa 150 mila euro, di cui 25 mila solo nell’ultimo anno.

“La serata – ha spiegato Lisca – sarà dedicata ad un grande basso recentemente scomparso, Bonaldo Gaiotti- per l’occasione abbiamo voluto rispolverare il modello dei cori verdiani“: Tant’è che per l’occasione ci sarà ospite il Coro Verdi di Pavia diretto da Enzo Consogno. 
Sul palco dei Lirico ci sarà anche il Coro Civico Città di Magenta. E qui è arrivata la puntura polemica di Lisca. Anzi un vero e proprio grido di dolore: “Lo stanno lasciando morire, anche se c’è chi va avanti strenuamente per tenere alta la bandiera. Serve un maggiore interessamento da parte di tutti, perché questo è un patrimonio della città”.  Ospite d’onore sarà il basso Giacomo Prestia che sarà premiato al termine del concerto. Condurrà Mario Mainino di Vigevano.  Al termine, nel foyer del Lirico, una bella sorpresa a  creare il clima natalizio ormai alle porte: una fetta di panettone per tutti.  Venerdì 14 alle 21 sempre al Lirico sarà la volta de “I ragazzi dell’altro ieri”.

La formazione teatrale amatoriale di Pontenuovo è composta da diciotto elementi e si è costituita sei anni fa. “Quand la porta l’eva sempar verta” è il titolo della commedia in due atti ambientata in una corte di Magenta negli anni Sessanta. In ballo c’è un matrimonio tra sposi di regioni diverse…“Sarà qualcosa di molto divertente – hanno assicurato gli attori – con diverse parti in dialetto”. “I ragazzi dell’altro ieri” si ritrovano alla sera per provare nei locali messi a disposizione dalla parrocchia. “Siamo tutti dilettanti a volte è faticoso uscire di casa per andare a provare dopo una giornata di lavoro, ma c’è tanto entusiasmo”. 

La prevendita delle due serate è già iniziata: il costo del biglietto per entrambi gli spettacoli è di 10 euro. Sono acquistabili presso il Negozio Unico Abbigliamento di via Roma, 54 (per ulteriori info vedi locandina sopra). 

Come sempre l’intero ricavato andrà a sostegno di Cuori Grandi Onlus. A questo proposito Francesco Bigogno ha ragguagliato i presenti sugli ultimi lavori nella missione: “I prossimi obiettivi sono la realizzazione della scuola media e della scuola superiore. A breve, inoltre, sarà finita anche la struttura utilizzata dai sacerdoti per la messa della domenica. Infine, si sta sistemando il tetto della paiota rovinato dal maltempo. Le nostre sono tante gocce nel mare del bisogno, ma in questi anni abbiamo dimostrato di poter fare davvero tantissimo, raggiungendo risultati impensabili”.

 

Fabrizio Valenti 

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi