AssociazioniCultura/Tempo Libero

Magenta: a teatro con Dedalus

Al via domenica pomeriggio al Lirico la prima edizione di "1 2 3 Teatro", rassegna co organizzata con l'Amministrazione comunale

MAGENTA – Dedalus Teatro è orgogliosa e di poter organizzare presso il Teatro Lirico e la Casa  Giacobbe di Magenta, momenti di creatività e artistici dedicati ai genitori e ai bambini.


Concordiamo con Mario Bianchi, noto critico di teatro ragazzi, quando dice che non  essendo mai stato a teatro, o comunque frequentandolo da poco, i bambini, possiedono  in sé tutte le prerogative della meraviglia, dello stupore che fanno sì che lo sguardo sia  oltremodo curioso e prezioso.
E’ noto ormai che lo stesso Peter Brook prima di portare in scena uno spettacolo lo  proponga innanzitutto a un pubblico di bambini. Se per l’occasione lo spettacolo è  accolto favorevolmente allora significa solo una cosa: Lo spettacolo è pronto!
Lo sguardo di un bambino dunque è uno sguardo del tutto particolare, ancora  incontaminato, in qualche modo ancestrale, che si trova per la prima volta davanti alla  complessità del mondo. Per cui il suo sguardo in qualche modo va alla radice di ciò che
vede senza pregiudizi, scevro da ogni altro elemento se non quello dell’incanto e della
meraviglia.

A questo punto l’equazione è fatta: per un adulto andare a teatro o frequentare un  laboratorio artistico, può significare il recupero di quello sguardo semplice e genuino
sulla “complessità del mondo” e il ritorno allo stupore e al gioco con l’immaginazione.
Partendo da queste riflessioni, intendiamo aprire la rassegna l’11 febbraio 2018 proprio con un monologo dedicato al principe più piccolo ma al tempo stesso ricco di  bellezza e innocenza che ha meravigliato ed emozionato milioni di lettori in tutto il  mondo: Il mio piccolo principe, scritto dal giornalista, scrittore ed esperto di cinema,  Fabrizio Tassi e recitato dal direttore artistico della rassegna e co-fondatore di Dedalus  Teatro, Maurizio Brandalese.

Il mio piccolo principe è il racconto di un pierrot trasformista e poeta, che vive dentro  un’enorme scatola di giocattoli. Ci sono un re spassoso e uno strano vanitoso, un  Arlecchino-ubriacone e un lampionaio schiavo del lavoro. Ci sono anche un fiore fragile e  bellissimo, unico nell’universo, e una volpe che conosce il segreto dell’amicizia.  Dall’incontro del giocattolo-pierrot con gli altri personaggi, nasce una storia che insegna  ai grandi come tornare bambini e che spiega ai bambini quanto sono potenti la fantasia  e l’amore.

Il secondo appuntamento, il 4 marzo 2018 sempre alle ore 16.00 vedrà impegnati gli attori della compagnia Dedalus, nella rivisitazione in chiave musical di un classico della letteratura mondiale scritto dallo statunitense L. Frank Baum: il meraviglioso mago di oz. Lo spettacolo si intitola “Dorothy nel regno di oz” e narra le magiche avventure  della piccola Dorothy che, dopo essere stata travolta da un terribile uragano, si ritrova  in un mondo fantastico ricco di personaggi stravaganti. Inizia così un viaggio alla ricerca  della giusta soluzione per “tornare a casa”. Durante il suo cammino incontrerà Uno  Spaventapasseri senza cervello, un Leone pauroso e un uomo di Latta senza cuore.  Dorothy troverà il modo di tornare a casa?
La compagnia Ditta Gioco Fiaba l’8 aprile 2018 alle ore 16.00 porterà in scena L’isola del tesoro, un grande classico per i bambini dai 5 anni di età liberamente tratto dal  libro di Stevenson uno spettacolo comico e avventuroso dove, tra colpi di scena e  misteri da dipanare, attori e spettatori salperanno insieme per una fantastica “caccia al  tesoro”. Il giovane Jim, protagonista dell’avventura, affronta con coraggio la sfida dei  pirati Long John Silver e Cane Nero e, entrato in possesso della mappa del capitano Flint,  si imbarca alla volta della misteriosa isola. Ma il suo viaggio non sarà così semplice…
Tutti gli spettacoli saranno allestiti presso il Teatro Lirico di Magenta, in via Cavallari, 2.
Per informazioni scrivere a organizzazione@dedaluteatro.com oppure chiamare i  numeri di telefono: 348/2436889 – 373/7672121. La prenotazione è consigliata e può  avvenire anche inviando un messaggio WHATSAPP ai numeri in precedenza indicati.

Il ritiro dei biglietti avviene direttamente in teatro il giorno della rappresentazione. (costo spettacoli 3,00 € adulti, 5,00 € euro bambini. Famiglia di 4 membri 13,00€) 

La rassegna si arricchisce anche di laboratori esperienziali, presso la Casa Giacobbe  in via IV giugno, 80, in cui il gioco teatrale vedrà protagonisti gli stessi bambini con i  loro genitori.

11 marzo 2018 dalle 14.30 alle 18.30 – Laboratorio di teatro per genitori e figli. Il seminario si propone di creare un nuovo spazio di incontro tra bambino e genitore,  dove si possa dialogare e comunicare usando non solo la voce, ma anche e soprattutto il  corpo e la gestualità attraverso giochi ed esercizi che fanno riferimento alla disciplina  teatrale. Un laboratorio che, partendo dal gioco e dall’improvvisazione, stimola i  genitori ed i bambini a muoversi insieme, per mano, all’interno di racconti, sogni, viaggi  nella fantasia, sperimentando nuove forme di comunicazione ed espressione.
(costo laboratorio 40,00 € – genitori+figlio)

Il 25 marzo 2018 dalle 15.00 alle 18.30 – laboratorio “il meraviglioso mondo di
ORT”.
L’evento è organizzato in collaborazione con la Tribù degli Zoccoli, associazione che si  è contraddistinta sul territorio del Magentino per i numerosi e incantevoli eventi  organizzati per le famiglie e per i bambini.  Questo laboratorio ha la finalità di avvicinare bambini alla “Madre Terra” nel senso più materiale del termine, tramite attività manuali che li coinvolgono personalmente. Andremo alla scoperta dei segreti dell’orto. Magie, trucchi e pozioni magiche… Cosa tirerà fuori dal cappello il nostro mago? (costo laboratorio 15,00 € -genitore più figlio)
Inoltre, sempre in collaborazione con La Tribù degli zoccoli sarà organizzata una festa
della rassegna organizzata il 15 aprile 2018 a partire dalle ore 15.00 presso gli spazi
della Tribù a Pontevecchio.
Per l’occasione la compagnia Dedalus metterà in scena lo spettacolo “Il brutto  anatroccolo” tratto dalla fiaba classica di Hans Christian Andersen. La favola di  Andersen è un invito a non tradire mai ciò che si è, a non rassegnarsi alle critiche di chi  ci vede “diversi”. Nel “Brutto” anatroccolo c’è una forza istintiva che lo porta a compiere  un viaggio che gli permetterà di rendersi conto della sua grande bellezza e del suo  talento.
Crediamo che la nostra proposta possa arricchire il programma già denso e significativo organizzato presso il prestigioso Teatro Lirico, da parte di molte associazioni che ogni  giorno propongono eventi culturali come strumento di riflessione e cambiamento.
Organizzare questa rassegna per noi è un modo di coinvolgere le famiglie destando
curiosità, interesse e affetto per il teatro e la magia che lo avvolge. Così la proposta è
ricca di idee, spunti, coraggio e di emozioni.  Cari genitori, spegnete i televisori, buttate i cellulari.. vi aspettiamo a teatro con i vostri  figli per sognare ad occhi aperti.

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi