Magenta, Sgarella ‘bigia’ gli Stati del centrodestra e va all’evento dell’Amministrazione. Che fortuna (per il centrodestra). Intanto Ballarini…

    85

    Assieme a Roberto Stablum ed Elisabetta Lanticina, il consigliere di FI è stato notato alla presentazione del bilancio di fine mandato di sabato mattina. Mentre venerdì..

     

    MAGENTA – Non finiscono i colpi di scena  del movimentista Felice Sgarella, consigliere comunale di Forza Italia evidentemente inquieto (politicamente).

    Se infatti venerdì sera non è certo passata inosservata la sua assenza agli stati generali del centrodestra nella sala consiliare (sua, di Roberto Stablum ed Elisabetta Lanticina), stesso luogo ma deciso cambio di scenario per la sua presenza- sabato mattina- alla presentazione del bilancio di fine mandato dell’Amministrazione di Marco Invernizzi.

    Sempre assieme a Stablum ed alla già candidata in pectore a sindaco degli azzurri, la giovane avvocatessa Lanticina, Sgarella ci ha incrociato dicendo seraficamente ‘ho rotto’. A cosa si riferisse, possiamo immaginarlo.

    L’ascesa di Chiara Calati quale possibile candidata a sindaco, attualmente a discapito della stessa Lanticina, deve evidentemente essere andata indigesta a Sgarella e Stablum.

    Cosa potrebbe accadere, adesso? Nella più fervida e fantasiosa delle ipotesi, magari una lista civica scissa dal centrodestra e da Forza Italia. A sostegno di quale candidato sindaco? Chissà.. Assieme a quella di Sgarella, non è passata inosservata un’altra assenza venerdì sera: quella di Marco Ballarini, sindaco di Corbetta e coordinatore zonale di Forza Italia. Insomma, Forza Italia è parte integrante degli Stati Generali e il suo coordinatore non si fa neppure vedere. Curioso. Chissà cosa vorrà fare per le prossime elezioni, Marco Ballarini.

    Quanto a Sgarella, riteniamo ancora una volta- è la nostra opinione- che la sua assenza o eventuale fuoriuscita sia solo un bene, per il centrodestra. Come detto già dopo la sua partecipazione all’evento di Giuseppe Rescaldina, il fu candidato alle comunali del 1988 per il Partito Comunista sta evidentemente tornando a casa.

    F.P.

     

     

    Articolo precedenteCastano: domenica la prima edizione dello “Sbaracco” dedicato alla festa del papà
    Articolo successivoMagenta, bilancio di fine mandato: i numeri dell’Amministrazione